Duecentocinquanta studenti a contatto con artigiani locali

Pubblicato il 14 Giugno 2017 in Imprese

 

Quasi 250 studenti altoatesini hanno potuto conoscere dal vivo i mestieri dell’artigianato. Si è concluso con la consegna delle magliette “ricordo” il progetto “L’artigiano sono io”, portato avanti da CNA-SHV con l’Istituto comprensivo 1 di Bolzano, diretto dalla dirigente scolastica Sabine Giunta, che comprende le scuole elementari Dante, Rosmini, Chini e Terlano e la scuola media Centro storico.

L’iniziativa si è svolta durante tutto l’anno scolastico 2016-2017 è ha coinvolto le classi quarte e quinte delle scuole elementari e le prime della scuola media. Ad inizio anno scolastico gli artigiani hanno tenuto diversi incontri in classe per illustrare i loro mestieri, mentre a maggio e giugno le classi hanno visitato le aziende per vedere dal vivo numerose attività artigiane. Il tutto si è concluso con la produzione di elaborati (temi, disegni, cartelloni e altro) sull’artigianato e sull’esperienza effettuata.

«Abbiamo messo in atto un approfondito programma informativo – spiega Claudio Corrarati, presidente della CNA-SHV – pensato su misura per questi giovani studenti affinché possano sin da ora conoscere percorsi formativi diversi da quelli tradizionali, che danno la possibilità di mettere a frutto la propria capacità del saper fare abbinata al sapere teorico. Crediamo che la funzione di orientamento della scuola sia fondamentale per instradare i giovani sulla formazione più adatta. Soprattutto le famiglie devono essere sensibilizzate sulle opportunità formative e lavorative che offrono le scuole professionali e le scuole tecniche dalle quali verranno fuori gli artigiani di domani ed i loro dipendenti. In questo contesto, è fondamentale che la maturità professionale venga attivata dalla Provincia non solo per le scuole del gruppo linguistico tedesco, ma anche per quelle del gruppo linguistico italiano, in modo da rendere l’apprendistato allettante per tutta la popolazione scolastica».

«Un sentito ringraziamento – prosegue Corrarati – va alla dirigente scolastica e ai docenti che hanno creduto e contribuito a questo progetto pilota con il pieno coinvolgimento delle classi».

Il progetto “L’artigiano sono io” verrà ripetuto anche nei prossimi anni per far conoscere agli studenti il variegato mondo dell’artigianato, dai mestieri tradizionali a quelli digitali, calibrando sempre di più la parte informativa sulle esigenze degli studenti e dei docenti.



Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211