Menu

Dolomiti come «montagne di Venezia»: scoppia la polemica tra Veneto e Trentino

Pubblicato il 12 Febbraio 2019 in Territorio

dolomiti  

È polemica aperta tra Veneto e Trentino. Il motivo? Il nuovo logo scelto per lanciare le Dolomiti bellunesi come “montagne di Venezia”, in vista delle Olimpiadi invernali. Presentato il 10 febbraio alla Borsa Internazionale del Turismo di Milano, il nuovo marchio territoriale delle montagne del Bellunese “Dolomiti, the mountains of Venice”è il payoff scelto per accompagnare il lettering multicolore che va a comporre la scritta “Dolomiti”.

124014349-8b8c909d-536d-4fa3-9336-dd77e45b6f0a

«Oltre il 46% delle montagne riconosciute dell’Unesco sono in territorio bellunese. Per noi è un orgoglio e un onore poterle esibire. Il nostro turismo non è solo domestico, ma arrivano visitatori da tutto il mondo: è importante comunicare loro che vicino a Venezia ci sono montagne splendide» ha dichiarato Federico Caner, assessore veneto al Turismo.

La risposta trentina non si è fatta però attendere, ed è arrivata direttamente da Mario Tonina, vicepresidente della Provincia autonoma di Trento e assessore all’ambiente: «Associare al nome Dolomiti lo slogan ‘le montagne di Venezia’ è un’operazione estremamente delicata. Le Dolomiti sono condivise dalle Province autonome di Trento e Bolzano, dalla Regione del Veneto e dalla Regione autonoma Friuli Venezia Giulia. Sono state inserite nella Lista del Patrimonio mondiale Unesco dieci anni fa come bene unico, condiviso tra territori diversi».

Le regioni che vantano le Dolomiti si sono sentite di fatto “scavalcate” dall’annuncio veneto, che avrebbe anche sviluppato il marchio e la relativa pubblicizzazione, secondo quanto afferma Tonina “nell’ambito di un progetto finanziato dalle Province di Trento e Bolzano a valere sul Fondo Comuni Confinanti”. O tutte o nessuna.

Caner ha voluto però definitivamente chiudere la questione: «Sono finiti i tempi di ‘casa mia casa tua’,il patrimonio dell’Umanità non ha confini e il marketing ha superato polemiche come quella di Trento. Si tratta di ragionare in termini di marketing moderno, e il nome di Venezia è un traino eccezionale che farà gran bene a tutta l’ area dolomitica, veneta o trentina che sia. Questo payoff internazionale farà bene a tutte le Dolomiti, perchè il turista non conosce i confini geografico politici all’interno di un altro Stato».

 

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

Facebook

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211