Covid e psiche degli imprenditori: l'aiuto dell'Unione

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Affrontare la pandemia è uno sforzo per molte aziende e imprenditori e, di conseguenza, anche una sfida per lo spirito. Quali sono gli effetti su di me come persona e imprenditore, e come posso reagire? “Le rinnovate limitazioni e chiusure causate dal Coronavirus l’hanno reso evidente: l’emergenza pesa anche sugli imprenditori nel commercio e nei servizi e nella loro psiche”, afferma il presidente dell’Unione Philipp Moser. Per questo motivo l’Unione commercio turismo servizi Alto Adige ha recentemente organizzato un evento online per imprenditori con lo psichiatra e psicoterapeuta Andreas Conca. Al live streaming dell’Unione hanno preso parte circa 100 imprenditori da tutto l’Alto Adige, che hanno avuto anche la possibilità, grazie a un’apposita chat room, di porre domande all’esperto.

Iscriviti al canale Telegram!  👉🏻  https://t.me/altoadigeinnovazione

Seguici su Facebook 👉🏻  https://www.facebook.com/altoadigeinnovazione

 Seguici su Linkedin 👉🏻  https://www.linkedin.com/company/alto-adige-innovazione/ 

“La psicologia ci insegna che, almeno in una certa misura, paura e rabbia sono reazioni normali a una situazione come quella attuale. Accettare questa realtà e adattarvisi sono passi importanti per una sana relazione tra sé stessi, famiglia e pandemia”, spiega Conca, che ha presentato diversi trucchi e suggerimenti per affrontare le diverse situazioni.

“Il 2020 è un anno di grandi cambiamenti, enormi sfide e, da un certo punto di vista, anche chance e opportunità altrettanto grandi”, sottolinea il presidente dell’Unione Philipp Moser. “Con lo spirito imprenditoriale, l’ottimismo, l’atteggiamento positivo, la tenacia e la lungimiranza che abbiamo nei nostri geni, possiamo raggiungere grandi traguardi. Per riuscire ad avere successo imprenditoriale anche sul lungo termine, però, anche la testa ha un ruolo fondamentale”, conclude Moser.

Ti potrebbe interessare