Coronavirus, otto morti in Alto Adige: «L’infezione è solo all’inizio»

Pubblicato il 17 Marzo 2020 in Territorio

 

Il contagio è solo all’inizio, non si ferma così come i morti. Salgono infatti ad otto le vittime: un uomo di 68 anni, originario di Bressanone, è spirato all’ospedale di Vipiteno, e in tarda serata di ieri è morto un bolzanino di 88 anni.

Rinnovato nella giornata di ieri l’appello della Provincia a tutta la popolazione: «Avete fatto tanto e vi ringraziamo ma dovete fare ancora di più. Per favore uscite di casa solo se strettamente necessario e se lo fate copritevi bene sia il naso che la bocca». Una misura necessaria per non far crollare il nostro sistema sanitario già allo stremo. Infatti si fa sempre più critica la situazione letti di Terapia intensiva: «I tempi di permanenza dei pazienti è di circa 2/3 settimane, per questo ci stiamo organizzando per attrezzare la nuoca clinica accanto al San Maurizio con una trentina di posti letto per intensivi e altri dieci per infettivi – spiega l’assessore Thomas Widmann -. Il nostro è un piano dinamico in continuo mutamento. Quindi, o rispettiamo le regole o alla fine di tutto questo anche noi purtroppo conteremo numerosi morti».

Coronavirus, i dati di ieri

Come comunicato dall’Azienda Sanitaria nella giornata di ieri, sono 244 le persone che risultano positive al tampone, con 1740 test in più svolti. Registrati 17 pazienti in rianimazione e altre 54 ricoverate in ospedale. Sono ben 990 invece le persone in quarantena che si trovano a casa. La gran parte dei pazienti ricoverati è over 60. Nessun bambino è ricoverato.

Ricordiamo anche le vittime dei giorni scorsi: la prima è stata una bolzanina di 85 anni, seguita da un bolzanino di 88 e uno di 86. Sabato notte è morta una signora over 90 a Merano, poi un 82enne di Selva Gardena e infine un 88enne di Ortisei.

 



Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211