Coronavirus: ampliati i servizi per le persone in situazione di grave disagio

Pubblicato il 23 Marzo 2020 in Territorio

 

Stamane si è riunita in video conferenza la Giunta comunale di Bolzano per la consueta seduta settimanale del lunedì. Il Sindaco Renzo Caramaschi ha comunicato che tra le decisioni più rilevanti assunte dall’esecutivo figura l’ampliamento per tutto il periodo di emergenza sanitaria, dei servizi assistenziali per le persone in situazione di grave disagio. Su proposta dell’Assessore alle Poltiche Sociali Juri Andriollo, la Giunta ha approvato l’integrazione di vari servizi, in particolare per i senza dimora che sono accolti in strutture gestite per conto del Comune di Bolzano e del suo ente strumentale, l’Azienda Servizi Sociali, dall’associazione Volontarius. Il tutto allo scopo di rispettare le attuali disposizioni di emergenza legate al contenimento dell’infezione da Covid -19, così come a garantire la tutela degli ospiti e del personale delle stesse strutture di accoglienza.

Si tratta di interventi, per una spesa complessiva di circa 44.400 Euro mensili sostenuta dal Comune, in parte con contributo della Provincia, che si aggiungono a quanto già messo in atto come la chiusura della mensa all’ex Agip di piazza Verdi, le nuove modalità di distribuzione dei pasti ai senza tetto, l’accoglienza diurna delle famiglie presso la struttura “Gorio2” ecc. In dettaglio l’ampliamento dei servizi deciso oggi dalla Giunta comunale, prevede l’estensione dell’orario di apertura fino a coprire le 24 ore, del ricovero notturno per donne senza tetto “Conte Forni” in via Renon 31. Inoltre, l”utilizzo nello stesso edificio dei locali degli ex uffici del SIS al 1° piano attualmente sgombri e ristrutturati al fine di disporre di spazi utili a creare isole di contenimento nel caso si manifestassero tra gli ospiti del centro, episodi legati a patologie stagionali per cui si ritenesse utile garantire l’ isolamento in attesa di ulteriori accertamenti e approfondimenti diagnostici.

Disposta poi l’ apertura per le 24 ore, del ricovero notturno “Gorio 2” di via Macello con una maggiorazione delle spese in particolare per l’intervento settimanale di ‘igienizzazione profonda dei locali. Autorizzata l’igienizzazione periodica degli spazi della “C.P.A. Msna – Casa Rossa” di via Roma. Previsto poi l’ampliamento degli orari di apertura della struttura “Migrantes” (gestore Caritas) che offre il servizio docce, lavatrici, recapito postale e deposito bagagli destinato a richiedenti asilo e persone senza dimora extracomunitarie e l’implementazione del servizio di distribuzione dei pasti per persone senza fissa dimora nelle strutture residenziali e nel territorio. Autorizzato infine un sostegno economico per la copertura delle spese aggiuntive per un operatore suppletivo e le spese di sanificazione per prolungare di un ulteriore mese, l’apertura della struttura “Winterhaus” di via Carducci.



Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211