Coronavirus, 31 scuole italiane hanno attivato la didattica online

Pubblicato il 19 Marzo 2020 in Territorio

 

La scuola in lingua italiana della provincia di Bolzano prosegue il suo lavoro per garantire a dirigenti, docenti e ragazzi tutti gli strumenti necessari per lavorare a distanza durante questa emergenza per il diffondersi del Coronavirus.  Ad oggi, 31 istituti scolastici in lingua italiana hanno attivato la didattica on line utilizzando diverse piattaforme, oltre al registro elettronico, gsuite di google. Nel corso della Conferenza di servizio tra l’intendenza scolastica e 40 persone, fra dirigenti scolastici e staff, si è tenuta una seduta comune in videoconferenza per fare il punto della situazione. “Molti dirigenti ci chiedono le licenze office – spiega l’assessore alla scuola Giuliano Vettorato – stiamo lavorando, ogni giorno, per migliorare ulteriormente tutti i servivi online e venire incontro alle richieste principali che ci vengono richieste dai dirigenti scolastici. Dobbiamo ringraziare soprattutto loro, per lo spirito di servizio, la disponibilità e l’alta professionalità che stanno dimostrando per superare le difficoltà che inevitabilmente possono emergere dalla didattica a distanza.  Vogliamo – conclude Vettorato – garantire, quanto più possibile, la normalità ai ragazzi in questa fase molto complicata anche per il mondo della scuola”

Piattaforma e materiali per docenti

Nel corso della videoconferenza, il Sovrintendente Vincenzo Gullotta ha rimarcato come il mondo della scuola italiana stia lavorando a 360 gradi rispetto a questo scenario storico. “La tecnologia è entrata prepotentemente nelle nostre routine, anche lavorative” spiega il Sovrintendente Gullotta – e noi ci stiamo adeguando. Come le scuole sono costrette a collegarsi con gli studenti da remoto, anche noi ci siamo collegati tramite videoconferenza per una riunione straordinaria con dirigenti e staff della Direzione. Non sono mancati alcuni inconvenienti tecnici, ma – sottolinea – per essere stata la prima volta, sono più che soddisfatto”. Tra gli argomenti trattati nell’incontro, il tema della didattica a distanza è stato uno dei più rilevanti poiché per la prima volta i docenti si trovano a fare lezione esclusivamente tramite questo sistema, senza alcun contatto con gli studenti. Per agevolare gli insegnanti, oltre alle piattaforme di condivisione dei materiali già in uso nelle nostre scuole, la Direzione istruzione e formazione ha messo a disposizione sul sito Didattica e formazione docenti (www.provincia.bz.it/didattica) anche una raccolta di materiali a cui è possibile attingere. Le proposte riguardano diversi ambiti disciplinari e sono rivolte anche alla scuola dell’infanzia.

Sportello “..Parliamone”

Altro tema affrontato è stato quello dello Sportello “…Parliamone”, un servizio di consulenza psicologica offerto in tutte le scuole italiane, che in questi giorni, su decisione del Dirigente scolastico e dello psicologo della scuola, può essere attivato anche in modalità online. Nelle scuole che decideranno di usufruire di questa opportunità, dirigenti, genitori, insegnanti, personale scolastico e studenti potranno contattare lo psicologo dello sportello per una consulenza online.



Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211