Menu

Controlli in A22, più pattuglie Polstrada sull’Autobrennero

Pubblicato il 8 dicembre 2017 in Infrastrutture

mezzi pesanti in autostrada  

E’ stata rinnovata la convenzione tra il Ministero dell’Interno e l’Autostrada del Brennero. Il documento prevede l’intensificazione delle pattuglie della Polstada in autostrada, lo sviluppo di nuove tecnologie per migliorare l’efficacia e la qualità dei servizi svolti e una valorizzazione delle commissioni paritetiche territoriali.

L’accordo è stato firmato dal Direttore del Servizio Polizia Stradale Giuseppe Bisogno e dall’Amministratore Delegato di Autostrada del Brennero Walter Pardatscher, che ha espresso «piena soddisfazione per la sinergia, consolidata da anni, tra A22 e la Polizia di Stato. Il rinnovo della convenzione è la conferma di un lavoro di squadra che continua e che certamente contribuirà a migliorare il già ottimo controllo del territorio. L’obiettivo è assicurare a tutti i nostri utenti risposte efficaci e tempestive in termini di sicurezza». La firma è avvenuta presso il Safety Park a Vadena, all’interno del Convegno celebrativo dei 70 anni dalla fondazione della Polizia Stradale (Polstrada), organizzato dal Compartimento Polizia Stradale di Bolzano e da Autostrada del Brennero, in collaborazione con la Provincia Autonoma di Bolzano, Safety Park e Fiera di Bolzano. L’evento, dal titolo «La prevenzione degli incidenti stradali: strumenti normativi e soluzioni tecnologiche» si è aperto con i saluti del Prefetto Roberto Sgalla, Direttore Centrale della Polizia di Stato, del Dirigente Superiore Costantino Capuano, Dirigente del Compartimento Polizia Stradale di Bolzano, del Sindaco di Vadena, Alessandro Beati, dell’ Assessore alle Infrastrutture, Servizio strade e Mobilità della Provincia Autonoma di Bolzano, Florian Mussner, e del Commissario del Governo per la Provincia di Bolzano, Prefetto Vito CusumanoCarlo Costa, Direttore Tecnico Generale di Autostrada del Brennero, è intervenuto nel primo pomeriggio per raccontare il progetto europeo C-ROADS. «Stiamo lavorando ad un nuovo concetto di mobilità – ha dichiarato – testiamo, in condizioni di traffico reali, sistemi in grado di far interagire i veicoli tra loro e con l’infrastruttura autostradale attraverso due applicazioni di guida automatizzata. Lo scopo del progetto è verificare il loro impatto sulla sicurezza, sulla fluidità del traffico e sull’ambiente».

 

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

Puoi leggere anche

Più letti

Facebook

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211