Controlli ai confini, Kompatscher: «Austria manterrà la parola»

Pubblicato il 13 Marzo 2020 in Territorio

 

Sta creando molte preoccupazioni, in Alto Adige, la lunga colonna di tir fermi lungo l’autostrada del Brennero, in attesa dei controlli sanitari al confine di stato fra Italia e Austria. Già nel pomeriggio di mercoledì 11 marzo dopo essere stato contattato dal presidente Arno Kompatscher, il ministro degli interni di Vienna, Karl Nehammer, aveva assicurato il suo intervento per attuare dei rimedi in tempi brevi. Nel frattempo, dalla mattinata di ieri (12 marzo), la colonna ha proseguito ininterrotta lungo tutta la Val d’Isarco.

Nel corso del pomeriggio, però, per cercare di risolvere la situazione, i controlli al confine sono stati potenziati, e ora la struttura riesce a “passare” circa 300 mezzi pesanti all’ora, 80 in più di ieri. Quando la situazione sarà a regime, il numero dei tir controllati al confine del Brennero potrà essere di 400 all’ora. Un numero, secondo il presidente Arno Kompatscher, “che potrà garantire un regolare flusso dei transiti”.



Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211