Il consiglio provinciale vuole il Frecciargento a Ora (alla faccia dell’alta velocità)

Pubblicato il 4 Marzo 2016 in Infrastrutture, Territorio

offerta speciale  

Il consiglio provinciale di Bolzano ha approvato una mozione che chiede di istituire una fermata aggiuntiva a Ora per i treni Frecciargento che collegano Bolzano e Roma. Con una maggioranza schiacciante: con 26 sì (1 no e 1 astensione) nella parte che chiede alla giunta di “intervenire presso gli uffici statali competenti affinché i due nuovi Frecciargento tra Roma e Bolzano fermino anche a Ora”, e con 21 sì (1 no, 6 astenuti) nella parte che chiede di istituire “un servizio bus per un collegamento rapido con i comuni della Bassa Atesina e dell’Oltradige”. Come abbiamo scritto, sarebbe un’assurdità per molti aspetti aggiungere una nuova fermata a 17 chilometri da Bolzano.

Frecciargento a Ora: la proposta piace a (quasi) tutti

Eppure la proposta presentata dal consigliere Oswald Schiefer e co-firmata dal collega Dieter Steger (entrambi Svp) ha trovato un appoggio quasi unanime anche negli interventi susseguitisi nel dibattito in consiglio. A favore Brigitte Foppa (Gruppo verde), Walter Blaas (Die Freiheitlichen), Sven Knoll (Süd-Trioler Freihiet), Bernhard Zimmerhofer (STF). L’assessore alle infrastrutture Christian Tommasini ha accolto la delibera perché “tutti i collegamenti che si riesce a potenziare, incentivando la popolazione a usare i mezzi pubblici, sono un bel segnale”. Unica voce fuori dal coro Andreas Pöder (BürgerUnion-Südtirol-Ladinien) che si è espresso contro, “ricordando che un treno ad alta velocitá deve fare poche fermate intermedie”.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211