Edilizia sempre più 4.0: il modello Progress di Bressanone

Pubblicato il 4 Giugno 2018 in Imprese, Innovazione, Territorio

 

Anche l’edilizia si affida sempre più alla robotica e all’automazione. Se in precedenza nel settore edile venivano utilizzati macchinari relativamente semplici, negli ultimi anni sono sempre più numerose le attrezzature moderne e altamente tecnologiche impiegate, con l’obiettivo di implementare sicurezza, efficienza e produttività. Una crescita, quindi, in termini di precisione, produttività e rendimento: e questo è soltanto uno dei vantaggi che l’automazione può offrire alle attività produttive. «Le condizioni per l’applicazione di simili tecnologie nel campo dell’edilizia non possono naturalmente prescindere da partner preparati e competenti. Da molti anni la nostra sezione di mestiere collabora con la ditta Progress – ha evidenziato il presidente dei Costruttori e Muratori lvh.apa Martin Gebhard – La nostra cooperazione è basata da sempre sulla fiducia e sul know-how tecnico».

La Progress di Bressanone, modello di automazione

La consulta di mestiere si è dimostrata particolarmente colpita dalla visita all’azienda modello di Bressanone, dove ci si concentra in particolare sull’automazione. «Sono stato impressionato dall’elevato grado di automazione che si nasconde dietro il lavoro del nostro partner – ha aggiunto Gebhard – La maggior parte del lavoro viene svolto da robot. Attraverso questo metodo si sviluppano dei prodotti che possono essere adoperati in diverso modo e anche dai macchinari inseriti all’interno dell’azienda». Nel corso della visita, l’ingegnere Piero Barnabè ha relazionato nel dettaglio in merito ai prefabbricati in calcestruzzo, alla realizzazione di oggetti nel settore delle costruzioni massicce e ai sistemi di automazione. Attraverso prodotti innovativi e un’evoluzione costante l’azienda intende rappresentare anche in futuro un leader di mercato a livello locale. L’obiettivo comune dei Costruttori e Muratori lvh.apa e della Progress è quello di diventare dei partner forti e innovativi nel comparto edile.

 

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211