Menu

Bolzano, «zona chiave per il commercio italiano». Asse Governo-Provincia al NOI Techpark

Pubblicato il 2 marzo 2018 in Imprese

Infotalk1_Lanz_Alfreider_Boschi_Niederstaetter_Kompatscher_small (1)  

Bolzano come «zona chiave per il commercio italiano». Senza barriere, visto che chi «parla di chiusura e di dazi non fa un favore al nostro Paese». A dirlo Ivan Scalfarotto, sottosegretario del Ministero dello Sviluppo economico, al NOI Techpark, in occasione dell’Infotalk «Ministero & Niederstätter» dedicato alle agevolazioni fiscali a favore dell’Industria 4.0. Ed è sul tema del rilancio degli sgravi che si è soffermato il presidente della Provincia Arno Kompatscher, approvando quanto fatto negli ultimi anni. «La Provincia ha attuato 315 milioni di sgravi fiscali. Dobbiamo ringraziare questo governo per quanto siamo riusciti a ottenere in questa ultima legislatura».

Ad un anno dall’introduzione del Piano Nazionale Industria 4.0, emergono numerosi fattori positivi ed esiti di successo. Lo Stato Italiano continuerà anche per l’anno 2018 l’offerta di notevoli vantaggi fiscali per l’acquisto delle ultime tecnologie sviluppate con i criteri dell’industria 4.0. Grazie alla presenza del Direttore Generale del Ministero dello Sviluppo Economico, Stefano Firpo durante l’infotalk sono state date informazioni di prima mano sulla tematica.  Su invito di Confartigianato Imprese Bolzano, è arrivato appositamente da Roma per riferire in merito al piano industriale 4.0 del Governo Italiano in generale e al suo impatto sull’edilizia in particolare.

Molto spazio è stato dato anche alle domande del pubblico, composto per lo più da consulenti fiscali, consulenti economici e dipendenti di istituti bancari. È chiaramente emerso il concetto che le agevolazioni in generale, e l’iperammortamento nello specifico, sono facili da richiedere, sostenibili e sicure. Ospiti d’onore dell’evento sono stati Scalfarotto e Maria Elena Boschi, Sottosegretario di Stato presso il Consiglio dei Ministri. Il loro intervento ha fornito una panoramica sugli eventi che hanno portato al lancio del “Piano Nazionale Industria 4.0” e ha messo in luce gli effetti positivi sull’economia italiana e i suoi futuri scenari di sviluppo.

Il Presidente Arno Kompatscher e il Presidente di Confartigianato Gert Lanz hanno sottolineato l’importanza che questo evento, organizzato grazie a Niederstätter Spa, ha avuto come momento di informazione e confronto. La direzione dell’impresa familiare Niederstätter con sede a Bolzano – Maria, Anton, Hildegard, Daniela e Manuel Niederstätter – si è mostrata estremamente lieta della visita dei rappresentanti del MISE e del Consiglio dei Ministri riunitisi al NOI. Lo scorso anno lo staff di Niederstätter SpA, guidato dal CEO Junior Manuel Niederstätter e dal CFO Florian Schwienbacher, si è molto impegnato a dimostrare che le agevolazioni sono applicabili anche per macchine edili di alta qualità. Niederstätter SpA stessa utilizza le agevolazioni fiscali per modernizzare i propri macchinari e mette anche tutte le sue conoscenze e competenze a disposizione dei Clienti. Investire in nuove macchine si traduce in un aumento significativo di produttività e forza competitiva delle imprese edili. Direttamente sul palco i collaboratori Niederstätter SpA hanno illustrato quali sono i vantaggi derivanti da investimenti in tecnologie 4.0: i vari sistemi digitali forniscono informazioni importanti sull’utilizzo delle macchine prevenendo guasti e permettendo la pianificazione dell’operatività in maniera efficiente.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

Facebook

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211