Righi-Wallisch (di nuovo) in libreria: guida per sopravvivere in Alto Adige

Pubblicato il 11 Ottobre 2019 in Culture

 

Ops, they did it again… Torna in libreria la coppia formata da Luisa Righi e Stefan Wallisch. E lo fa raccontandoci «Come sopravvivere in Alto Adige» e (soprattutto) come recita il sottotitolo, «senza sbagliare una mossa» (pp. 96, Folio Editore, 10 euro). L’accoppiata è sinonimo di Alto Adige spiegato a tutti, come ricordano le opere precedenti: «In gita con Ötzi, Sissi e Pertini», «Lungo i confini dell’Alto Adige», «Ötzi, i Reti e i Romani» e «I perché dell’Alto Adige».

«In una terra di confine è molto facile commettere gaffe e prendere cantonate. Questo ironico ”manuale di sopravvivenza” spiega come evitarle – raccontano gli autori -. Una preziosa raccolta di consigli pratici e strategie per muoversi con disinvoltura nella nostra babilonia linguistica, non venire smascherati subito come forestieri e superare le avversità meteorologiche con il giusto look. Grazie ad aneddoti divertenti scoprirete perché dalle nostre parti Gesù Bambino arriva in anticipo o quali sono le tentazioni a cui non cedere davanti a mele, canederli e speck. E riuscirete così a districarvi con diplomazia tra usanze e tradizioni senza compiere passi falsi».

Luisa Righi Wallisch (1975) e Stefan Wallisch (1970) sono una coppia di giornalisti bolzanini, appassionati di montagna e sempre alla ricerca di curiosità storico-culturali sull’Alto Adige.

 



Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211