Menu

Bressanone, nuovo ponte pedonale sull’Isarco

Pubblicato il 28 Marzo 2019 in Territorio

 

Proseguono a pieno regime i lavori di protezione dalle piene sul tratto brissinese dell’Isarco compreso tra il ponte “Auenhausbrücke” e il ponte pedonale “Bombenbrüggele”. Attualmente gli interventi degli operai riguardano la sinistra orografica del fiume, sotto la guida di Otto Gruber. L’11 febbraio scorso l’Ufficio bacini montani nord dell’Agenzia per la Protezione civile ha iniziato i lavori del secondo lotto per il miglioramento della protezione dalle piene in corrispondenza della città di Bressanone. «Obiettivo di questi interventi è mettere in sicurezza questo tratto di fiume in caso di eventuali piene eccezionali» spiega il direttore dell’Agenzia per la Protezione civile Rudolf Pollinger. L’intervento mira anche al miglioramento dell’ecologia fluviale per mezzo di un rimodellamento ecosostenibile dell’alveo dell’Isarco grazie alla messa in opera di massi di deviazione, pennelli in pietre ciclopiche e depressioni scavate nel letto del fiume. Per aumentare la sicurezza gli argini su entrambi i lati dell’Isarco dovranno essere parzialmente demoliti e ricostruiti. Al termine di questi lavori gli argini avranno un’altezza media di un metro, fungendo anche da parapetto per i camminamenti presenti sugli argini stessi.

Un nuovo ponte pedonale sull’Isarco

Nel corso dei lavori verrà anche realizzato un nuovo ponte pedonale privo di piloni caratterizzato da un bordo inferiore più alto. Il ponte pedonale “Bombenbrüggele” ha preso questo nome nel 1944, quando fu costruito per collegare rapidamente la città e i rifugi antiaereo di via Cesare Battisti. Nei prossimi giorni verranno costruite le fondamenta del ponte, che collegano il terrapieno di protezione alla costruzione del ponte stesso. Fino all’entrata in funzione del nuovo ponte il vecchio resterà ancora in piedi, per essere demolito solo in un secondo momento. Il responsabile dei lavori Lukas Pichlerinforma che per consentire l’esecuzione dei lavori dovrà essere chiuso in parte il marciapiede all’altezza di via Cesare Battisti a Bressanone, e sarà disposta la chiusura completa della pista ciclabile. In concomitanza con il montaggio del nuovo ponte, via Cesare Battisti sarà transitabile a senso unico alternato per un breve periodo di tempo, con un contestuale restringimento della pista ciclabile all’altezza dell’Aquarena. I lavori comportano un investimento per 1 milione di euro, e dovrebbero essere portati a termine entro la metà del 2020. Tutte le misure vengono finanziate e realizzate attraverso il programma FESR (Fondo europeo sviluppo regionale) 2014 -2020.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

Facebook

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211