Bici e treno, binomio vincente. In arrivo nuove piste accanto ai binari

Pubblicato il 1 Marzo 2016 in Innovazione

 

Bici e treno, un matrimonio che funziona. E prosegue: c’è la tratta che segue il percorso ferroviario fra Bolzano e Merano, la Fortezza-San Candido e oltre, fino al confine di Stato. Queste alcune direttrici su cui si svilupperà la ciclabilità a livello altoatesino, grazie alla convenzione fra Provincia di Bolzano e RFI (Rete Ferroviaria Italiana Spa).

La Provincia prosegue così nel programma di sviluppo della rete delle piste ciclabili pubbliche, dell’interscambio modale e dell’uso combinato “treno+bicicletta”. Negli ultimi due decenni la Provincia ha investito 150 milioni di euro per mettere a punto oltre 500 km di piste ciclabili, 22 punti di sosta e noleggi di bici (7mila normali, 600 elettriche).

La stipula della convenzione tra Provincia e RFI consentirà in particolare lo sviluppo della rete di piste ciclabili, come detto,  lungo la linea ferroviaria Bolzano-Merano e la Fortezza-San Candido, compresa la tratta oltre San Candido sino al confine di Stato. Anche RFI ha già manifestato interesse alla realizzazione di piste ciclabili nelle vicinanze delle linee ferroviarie, per consentire un accesso più agevole alla linea ferroviaria per le necessità di manutenzione e pronto intervento. La convenzione prevede alcune condizioni: per la realizzazione di piste ciclabili in tratti particolarmente difficili del territorio, RFI dovrà esprimere il proprio consenso alla riduzione delle distanze fino a un minimo di 3 metri tra gli elementi dell’infrastruttura ciclabile e la più vicina rotaia. La Provincia consentirà a RFI di utilizzare le piste ciclabili per lo svolgimento dell’attività di sorveglianza, manutenzione e pronto intervento sulla linea ferroviaria e inoltre garantirà la realizzazione di specifici varchi lungo le recinzioni che separano le piste dalla ferrovia.

 

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211