Berlino, inaugurata la funivia Leitner

Pubblicato il 21 Aprile 2017 in Infrastrutture, Territorio

 

Le funivie sono un modello di mobilità sostenibile per il futuro degli spazi urbani. L’ultimo esempio è la spettacolare funivia realizzata da Leitner ropeways a Berlino in occasione dell’IGA 2017, l’esposizione internazionale dei giardini, durante la quale si prevede trasporterà circa due milioni di visitatori e che, al termine della manifestazione, verrà utilizzata come mezzo di trasporto sostenibile collegando due quartieri di Berlino. L’apertura è andata in scena il 13 aprile alla presenza del Presidente della Repubblica Tedesca Frank Walter Steinmeier.

«La scelta effettuata da Berlino ha dimostrato ancora una volta le grandi opportunità offerte dagli impianti a fune in contesti urbani», ha sottolineato Anton Seeber, presidente di LEITNER ropeways, l’azienda che, oltre a costruire e gestire l’impianto, ha investito nel progetto 14 milioni di euro. La funivia è stata realizzata in occasione dell’edizione 2017 dell’IGA a Berlino e servirà a trasportare i visitatori che dal 13 aprile sino al 15 ottobre si recheranno all’esposizione; dopodiché, l’impianto continuerà a rimanere in esercizio come mezzo di trasporto pubblico per collegare i quartieri di Marzahn e Hellersdorf, con accesso diretto alla stazione della metropolitana. Il sindaco di Berlino Michael Müller è entusiasta del progetto: “Questo impianto è un sistema moderno, ecologico e silenzioso che si integra perfettamente con il concetto stesso dell’IGA e con l’ambiente in cui è inserito, e sarà sicuramente uno dei simboli dell’esposizione internazionale che si svolge nella nostra città”. Il costo del tragitto in funivia è compreso nel biglietto di ingresso dell’IGA 2017 a Berlino.

Perfetta integrazione nell’ambiente

L’impianto realizzato è una cabinovia monofune a 10 posti a movimento continuo e ad ammorsamento automatico, per il quale sono stati impiegati solo sei sostegni al di fuori delle stazioni. Dotato di 65 cabine, sei delle quali con fondo in vetro per ammirare l’esposizione dall’alto, si snoda in direzione est-ovest e copre il percorso di 1,5 chilometri in meno di 4,5 minuti, trasportando 3.000 persone all’ora per direzione di marcia. Sono state realizzate tre stazioni: la stazione “Kienbergpark”, in corrispondenza della linea metropolitana U5 “Kienberg – Gärten der Welt”, la stazione intermedia “Wolkenhain”, sulla sommità del Kienberg, e la stazione “Gärten der Welt” (Giardini del Mondo), all’ingresso principale dell’IGA lungo il Blumberger Damm. LEITNER ropeways ha dato grande importanza non solo agli aspetti tecnici del progetto, ma anche a quelli architettonici, con particolare attenzione all’integrazione nell’ambiente esistente: per questo motivo tutti i tetti delle stazioni sono stati ricoperti di vegetazione.

Integrazione nel sistema di trasporto urbano

La cabinovia resterà in esercizio anche dopo il termine dell’esposizione, e costituirà quindi un’importante integrazione al sistema di trasporto pubblico di Berlino, ottimizzando, in maniera sostenibile, il collegamento tra i quartieri di Marzahn e Hellersdorf e permettendo l’accesso diretto alla rete esistente in direzione del centro città. Nell’ambito di questo progetto, per aumentare l’attrattiva dell’impianto, l’Azienda dei Trasporti Pubblici della capitale tedesca ha rimodernato la stazione metropolitana “Neue Grottkauer Straße” in corrispondenza dell’accesso orientale alla cabinovia, e nel mese di dicembre 2016 ne ha anche modificato il nome in “Kienberg – Gärten der Welt”.

Falesie del mondo e bob su rotaia a Berlino

In occasione dell’IGA, LEITNER ropeways ha anche realizzato un’interessante iniziativa con gli esperti di arrampicata della Vertical-Life, una start-up altoatesina, allestendo in una delle stazioni della cabinovia la mostra “Klettergärten der Welt” (Falesie del mondo) dove, dal 13 aprile, i visitatori possono scoprire un mondo diverso fatto di “giardini verticali” davvero particolari: gigantografie, video emozionanti ed esemplari di roccie racconteranno le più belle e spettacolari falesie del mondo in una mostra interattiva . In occasione dell’IGA, a Berlino è stata anche realizzata la prima pista di bob su rotaia della capitale tedesca. Partendo dalla cima del Kienberg è possibile provare l’emozione di una discesa di 500 metri in bob, raggiungendo una velocità di 40 km/h, al termine della quale la pista effettua due giri completi a otto metri di altezza, regalando una vista unica sull’area espositiva. Un nastro trasportatore riporta poi di nuovo al punto di partenza. Una vera e propria attrazione per i più piccoli, ma non solo.

 

 

 

 



Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211