Benko, approvato il bando: pubblicazione solo dopo la permuta

Pubblicato il 23 Agosto 2016 in Infrastrutture

risultati referendum benko  

Via libera al bando per il Kaufhaus di René Benko. La giunta comunale di Bolzano guidata da Renzo Caramaschi, dopo il rinvio della scorsa settimana, ha dato il via libera al bando di asta pubblica per la selezione del promotore unico del Piano di Riqualificazione Urbanistica del comparto di via A. Adige, via Perathoner, viale Stazione e via Garibaldi in qualità di unico soggetto attuatore del PRU, come previsto dall’art. 55 quinquies comma 8 della Legge Provinciale 13/2007. Nel bando sono esplicitate le modalità di attuazione del procedimento di evidenza pubblica, le modalità di trasferimento dei beni immobili pubblici e dei beni immobili privati al soggetto che risulterà vincitore, le modalità e le condizioni per l’esercizio del diritto di prelazione spettante a KHB Srl, i requisiti di partecipazione di ordine generale e quelli economico-finanziari degli offerenti, le modalità di presentazione dell’offerta, le garanzie e le cauzioni da presentare e tutte le obbligazioni derivanti in capo al Promotore dall’aggiudicazione della gara.

Bando pubblicato solo dopo la permuta con la Provincia

Il bando, tuttavia, sarà pubblicato quando la Provincia avrà piena disponibilità del terreno della RFI sul quale dovrà temporaneamente trasferirsi la stazione delle autocorriere. La delibera è stata approvata dalla Giunta, l’assessora Maria Laura Lorenzini in «maniera molto responsabile e rispettosa versa la maggioranza» come commentato dal sindaco, pur essendo essenzialmente contraria nel merito della delibera, non ha votato contro, ma si è astenuta.



Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211