BBT, rischio ritardo di 10 anni. Ebner: «La Baviera rispetti i tempi»

Pubblicato il 5 Aprile 2017 in Agenda, Territorio

bbt  

In Baviera viene messa di nuovo in discussione la progettazione per la costruzione delle tratte di accesso nord della Galleria di Base del Brennero, con un probabile ritardo della conclusione dei lavori di anche dieci anni. La Camera di commercio di Bolzano è convinta che il trasferimento del trasporto merci su rotaia attraverso la Galleria di Base del Brennero potrà funzionare solamente con tratte di accesso di grandi capacità e ultimate in tempo. Dello stesso avviso sono anche la Camera dell’economia del Tirolo e la Camera dell’industria e del commercio di Monaco e Alta Baviera.

La costruzione della Galleria di Base del Brennero prosegue e sarà terminata entro il 2026. Per l’accesso a nord del Brennero è necessario che la linea ferroviaria nella Valle dell’Inn in Baviera sia ampliata da due a quattro binari. La realizzazione non sarà possibile prima del 2035. In seguito alle massicce proteste della popolazione e dei sindaci e dei rappresentanti locali nel circondario di Rosenheim, il Ministro tedesco dei trasporti, Alexander Dobrindt, ha, infatti, annunciato un riavvio del processo di progettazione.

«Le tratte di accesso alla Galleria di Base del Brennero devono essere realizzate per tempo, sia a nord che a sud, e avere quantomeno la medesima capacità di traffico della stessa Galleria di Base – sottolinea il Presidente della Camera di commercio, Michl Ebner, e aggiunge – Lo slittamento dell’avvio dei lavori per la tratta di accesso nord, tra il confine di stato austriaco e Monaco, significherebbe non poter sfruttare per oltre un decennio tutte le potenzialità della Galleria di Base del Brennero».

Uno degli obiettivi delle politiche europee è trasferire il traffico da strada su binario e decongestionare così le regioni alpine. La zona centrale tra Monaco e Verona è particolarmente importante considerato che in pratica ha già raggiunto il limite di capacità del traffico sia su strada sia su rotaia; inoltre si prevede un ulteriore aumento della richiesta di traffico merci.

«Alla Camera di commercio di Bolzano preme molto che il dialogo con la popolazione e il processo di progettazione in Baviera procedano rapidamente, in modo che anche la tratta di accesso nord possa essere ultimata in tempo con il necessario volume di traffico», conclude Ebner.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211