Assoimprenditori in piazza a Torino: «Manifestiamo per i nostri figli»

Pubblicato il 3 Dicembre 2018 in Imprese

 

«Non possiamo mettere a rischio il futuro dei nostri figli. Per questo abbiamo bisogno di misure responsabili, di un Paese in cui sia possibile investire, mantenere e creare nuovi posti di lavoro, innovare e crescere conquistando nuovi mercati». Questa la valutazione della manovra del governo espressa la scorsa settimana dal Consiglio Generale di Assoimprenditori. «Come imprenditori siamo ottimisti per natura. Per questo confidiamo nel fatto che si possa ancora intervenire per migliorare la manovra: c’è il tempo per riconfermare le misure a favore di Industria 4.0, per rilanciare la formazione, per ripristinare regole del mercato del lavoro chiare, per realizzare infrastrutture indispensabili inspiegabilmente messe in discussione. Bisogna ricostruire un rapporto di fiducia con il mondo produttivo ed è altrettanto indispensabile ricostruire un rapporto di fiducia con l’Europa: abbiamo preso degli impegni e dobbiamo rispettarli. Ne va della reputazione del Paese e delle sue imprese», afferma il presidente di Assoimprenditori Alto Adige, Federico Giudiceandrea.

Assoimprenditori: «Serve un’Europa forte»

Per ribadire queste posizioni Assoimprenditori Alto Adige ha aderito alla manifestazione convocata per oggi da Confindustria a Torino e alla quale hanno preso parte anche altre associazioni economiche in rappresentanza di oltre 3 milioni di imprese. Tra i 3.000 imprenditori presenti, a rappresentare l’Alto Adige c’erano il past-president di Assoimprenditori e vicepresidente di Confindustria con delega alle Infrastrutture, Stefan Pan, e il vicepresidente di Assoimprenditori, Nikolaus Tribus: «Non ci interessa manifestare contro qualcuno, ma a favore del futuro nostro e dei nostri figli. Vogliamo impegnarci per un’Europa forte, interconnessa attraverso infrastrutture efficienti per persone, merci e dati e con imprese competitive in grado di creare posti di lavoro altamente qualificati per i nostri giovani».

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211