Menu

Artigiani-imprese, confermato l’ufficio unico provinciale. Pace tra Kompatscher e Lanz

Pubblicato il 7 Febbraio 2018 in Imprese, Territorio

 

Attenzione alle richieste degli artigiani ma indietro non si torna. Così Arno Kompatscher, presidente della Provincia Autonoma di Bolzano, conferma il processo che dalla fusione degli Uffici artigianato e aree produttive e industria e cave, porterà dal 1° gennaio 2019 alla piena operatività del nuovo Ufficio artigianato, industria e localizzazione economica. La stessa fusione che era stata al centro di una forte polemica fra il numero uno degli artigiani, Gert Lanz, e il suo omologo per parte industriale Federico Giudiceandrea. La nuova struttura provinciale sarà al servizio di settori fondamentali per l’economia del territorio. «L’obiettivo è creare un’unità efficiente, che dia risposta alle esigenze specifiche di entrambi i macroambiti, rafforzando di conseguenza tutta l’economia locale», spiega i presidente Arno Kompatscher. Il graduale processo di fusione è frutto di un incontro assai costruttivo, avuto luogo nei giorni scorsi, tra lo stesso Kompatscher e il presidente dell’associazione artigiani APA, Gert Lanz.

Kompatscher ha assicurato anche per il futuro «il sostegno e l’impegno personale e di tutta la Giunta Provinciale a favore dell’artigianato». L’incontro è stato anche occasione per discutere nel dettaglio questioni concernenti il settore, sollevate dallo stesso Lanz e da diversi rappresentanti dei comprensori. «Studieremo le questioni con serietà – ha concluso il presidente della Provincia – con l’obiettivo di trovare soluzioni che da una parte rafforzino l’artigianato, e dall’altra fungano da volano per l’intera economia locale, comprensiva di tutti i suoi settori».

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

Facebook

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211