Apprendisti, in Alto Adige +0,9%. «Formazione solida e opportunità di crescita»

Pubblicato il 8 Maggio 2017 in Lavoro, Opportunità

Un apprendista al lavoro  

Sono nuovamente in aumento i numeri relativi alla formazione da apprendista. È questo il risultato dell’ultima rilevazione ASTAT secondo cui il numero totale degli apprendisti in Alto Adige rispetto all’anno scorso è cresciuto dello 0,9%. «Questo dato si lega senza alcun dubbio con un’economia in ripresa, ma al contempo evidenzia che il nostro lavoro di sensibilizzazione su oltre 90 appassionanti mestieri e la permeabilità del sistema formativo stanno dando finalmente i propri frutti – ha spiegato il presidente di lvh.apa Gert Lanz. Le nuove opportunità sul mercato del lavoro si legano parimenti ad una crescita del mercato di nicchia e ad una maggiorata richiesta di prodotti e servizi speciali, spesso conseguenza dei processi di digitalizzazione». «Chi vuole un lavoro di vertice con le migliori opportunità di guadagno e carriera, dovrebbe sfruttare adesso l’opportunità – ha aggiunto Lanz -. In futuro le forze lavoro specializzate saranno più che mai richieste».

«Formazione nell’artigianato, una partenza sicura nella vita professionale»

Del resto, la qualità della formazione è garantita grazie al sistema formativo duale. «I giovani dovrebbero considerare la formazione pratica come un’alternativa di pari livello rispetto alla scuola superiore – ha dichiarato dal canto suo la presidente dei Giovani Artigiani lvh.apa Jasmin Fischnaller -. Una formazione nell’artigianato è una partenza sicura nella vita professionale, che non finisce certamente con l’ottenimento del titolo di operaio qualificato. Alla maturità attraverso l’apprendistato può far seguito uno studio specifico, con diversi aggiornamenti fino all’indipendenza». I vantaggi di una formazione professionale verranno chiariti anche attraverso la nuova campagna d’immagine dell’artigianato altoatesino «Generation A». «Mantenere gli elevati standard delle nostre aziende non è solo un discorso di valori, bensì un traguardo di elevato significato economico – ha concluso Lanz -. I prodotti delle nostre ditte sono sinonimo di qualità, vengono realizzati in condizioni adeguate, assicurano posti di lavoro e formativi ed infine garantiscono entrate fiscali».

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211