Menu

Alto Adige, verso altro record di turisti: alta la fiducia nel settore

Pubblicato il 4 gennaio 2017 in Turismo

lago-carezza  

Il clima di fiducia nel settore turistico altoatesino è molto buono. Lo rileva l’edizione autunnale del barometro dell’economia dell’IRE – Istituto di ricerca economica della Camera di commercio di Bolzano. Grazie all’aumento delle presenze la redditività è cresciuta e viene giudicata soddisfacente da nove imprese su dieci. Le aspettative per il 2017 sono altrettanto positive. Desta però preoccupazione l’incremento dei costi.

Il turismo altoatesino vive una fase molto positiva. Nel 2015 si è raggiunto il record di 29,5 milioni di presenze e quest’anno vi è stato un ulteriore incremento. Tra gennaio e ottobre si sono registrati 28,9 milioni di pernottamenti, ossia il 7,2 percento in più rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. La crescita interessa gli ospiti di ogni provenienza: le presenze dei turisti italiani sono aumentate del 5,7 percento, quelle dei tedeschi del 7,7 percento, mentre per i turisti provenienti da altri Paesi si registra addirittura un +7,9 percento.

Questo andamento positivo si riflette sul clima di fiducia nel settore turistico, con il 92 percento delle imprese che giudicano soddisfacente la redditività conseguita nel 2016. I fatturati sono aumentati soprattutto per gli esercizi ricettivi e i ristoranti, anche grazie a un moderato aumento dei prezzi. Cresce anche l’occupazione: tra gennaio e ottobre il numero di lavoratori dipendenti nel settore turistico si è attestato mediamente a 26.200 unità, con un incremento del 6,6 percento rispetto allo scorso anno. Rispetto agli anni passati migliorano i giudizi degli imprenditori e delle imprenditrici riguardo la puntualità dei clienti nei pagamenti e l’accesso al credito, mentre continuano a preoccupare i costi di gestione. Per l’anno prossimo si prevede un ulteriore aumento dei fatturati, con il 93 percento delle imprese che contano di conseguire una redditività soddisfacente nel 2017.

Tra i vari comparti del settore turistico si registrano alcune differenze riguardo al clima di fiducia. Gli operatori della gastronomia e soprattutto degli esercizi ricettivi esprimono soddisfazione, mentre tra i gestori di bar e caffè il clima è più modesto: circa un quinto di loro valuta negativamente la redditività conseguita. Il motivo risiede soprattutto negli elevati costi di gestione, nella forte concorrenza e nella maggiore prudenza dei turisti nelle spese accessorie.

Il Presidente della Camera di commercio di Bolzano, Michl Ebner, è molto soddisfatto del clima positivo nel settore turistico: “Gli ultimi dati confermano come il turismo sia un volano di crescita per l’Alto Adige. È quindi molto importante tenere in adeguata considerazione le esigenze di questo importante settore, anche per quanto riguarda la riforma urbanistica.“

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

Puoi leggere anche

Più letti

Facebook

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211