Menu

Alto Adige, terra di film. Ecco i dodici set estivi

Pubblicato il 28 settembre 2016 in Culture, Territorio

set_dahoam_is_dahoam  

Tanti set sostenuti da IDM Alto Adige nell’estate altoatesina. Drammi e commedie, film d’avventura per ragazzi e serie: quest’estate sono state girate produzioni per tutti i gusti. Nove dei dodici progetti sono stati finanziati dal Fondo provinciale per le produzioni cinematografiche e televisive e tra questi ben quattro sono co-prodotti da case di produzione locali. Diversi i professionisti altoatesini di cinema e tv davanti e dietro alla macchina da presa. «Dodici set sono un buon risultato per la nostra Film Commission, specialmente se consideriamo che abbiamo affiancato queste produzioni, comprese quelle non finanziate, nella ricerca di location, personale e servizi» afferma Christiana Wertz, responsabile della Film Commission di IDM, che sottolinea: «la presenza di numerosi professionisti e prestatori di servizi locali è un segnale molto positivo per il nostro territorio, confermato dalla partecipazione di attori altoatesini in ruoli impegnativi e dal coinvolgimento di case di produzione locali come co-produttori di quattro progetti».

In giugno ha aperto le danze il lungometraggio di Jan Zabeil Three Peaks (titolo di lavorazione) con ventisette giornate di riprese in Alto Adige. Il dramma sui problemi vissuti dai protagonisti ai piedi delle Tre Cime di Lavaredo è stato co-prodotto dalla bolzanina Echo Film e dalla Rohfilm di Berlino. Un altro film drammatico è stato girato in agosto in Val Senales, a Moso in Passiria e in Val di Vizze. ICEMAN – Die Legende von Ötzi (titolo di lavorazione) è stato prodotto da Port au Prince Film & Kultur Produktion in coproduzione con Echo Film e altri partner. Felix Randau ha scritto e diretto il film su Kelab/Ötzi, finanziato anche in pre-produzione. Un altro progetto legato al territorio, invece, arriverà domani: dopo le scene girate in Danimarca, la troupe di Das System Milch si sposterà a Malles per seguire la produzione lattiero-casearia di un maso biologico. Il documentario del regista altoatesino Andreas Pichler si concentra sulla filiera del latte con esempi concreti ed è stato prodotto dalla bolzanina Miramonte e dalla berlinese Eikon Media. Tanto Alto Adige anche in Alpenbrennen, girato per 24 giorni in posti come le cascate di Riva a Campo Tures e Castel Rafenstein; scritto da Natja Brunckhorst e diretto da Tobias Wiemann, è stato sostenuto anche in pre-produzione. Nel film per ragazzi della bolzanina helios sustainable films e della tedesca Lieblingsfilm ha recitato anche l’altoatesino Samuel Girardi, co-protagonista nella fuga dell’undicenne Amelie. Tra Bolzano e l’area dolomitica la Letterbox Filmproduktion GmbH sta girando un altro film per ragazzi sulle peripezie di alcuni giovani investigatori: Die Pfefferkörner und der Fluch des schwarzen Königs. Avventura anche per il film Finding Camille della Hugofilm, girato a cavallo tra luglio e agosto a Prissiano, Malles, Castelfeder, Caldaro e Passo Pennes.

Quest’estate sono state girate anche due commedie romantiche: venti giornate di riprese di Von wegen Liebe della die film gmbh si sono svolte a Bolzano, in Oltradige e a Fiè. Il film sull’organizzazione del matrimonio di una giovane coppia è stato diretto da Christina Schiewe. Mister Felicità, invece, è stato girato per gran parte a Bolzano, Laces, Bressanone e Merano tra inizio e fine estate. Il film, prodotto da Cattleya e diretto da Alessandro Siani, ha al centro un uomo del sud trasferito al nord che, inconsapevolmente, rende felice il prossimo. Inoltre a fine giugno l’emittente bavarese Bayrischer Rundfunk ha girato due puntate della soap opera Dahoam is Dahoam sull’altipiano del Renon e in Val Gardena. Iniziate a fine maggio a Braies e dintorni, sono ricominciate da poco le riprese di un’altra fortunata serie: in tutto saranno 84 i giorni di set in Alto Adige per Un passo dal cielo 4 della romana Lux Vide. Per tutto agosto, invece, nella zona orientale dell’Alto Adige l’Allegro Film Wien ha girato il decimo caso della serie tv poliziesca Landkrimis, “Endabrechnung”. Anche la serie Bozen Krimi è di nuovo in Alto Adige. Le riprese del progetto della Jojo Film proseguiranno fino a ottobre inoltrato in Oltradige, a Bolzano, e ai passi Giovo e Pennes.

 

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

Facebook

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211