Menu

Alperia, semestrale in crescita

Pubblicato il 4 agosto 2018 in Imprese

alperia  

Semestrale con ricavi a 647,3 milioni di euro,  (+ 124,6 milioni rispetto all’anno scorso)  per Alperia. Merito di pioggia e  da prezzi sostenuti dell’energia elettrica. Nei primi sei mesi del 2018 l’ebitda del gruppo è risultato pari a 93,4 milioni di euro contro 53,2 milioni di euro del primo semestre 2017. L’utile netto di pertinenza del Gruppo nei primi sei mesi del 2018, pari a 17,8 milioni di euro, molto meglio rispetto al primo semestre 2017 che era stato invece caratterizzato da una perdita pari – al netto di una rettifica su alcuniassetdi generazione idroelettrica – a poco meno di 4 milioni di euro.

In notevole aumento sono risultati anche gli investimenti effettuati pari ad oltre 24 milioni di euro (nel 2017 erano risultati pari a 16 milioni di euro), in particolare nella distribuzione di energia elettrica per rafforzare la qualità e la continuità del servizio e nella generazione per l’ammodernamento delle centrali idroelettriche. L’indebitamento finanziario netto è in consistente calo rispetto al dato del primo semestre 2017, attestandosi – al 30 giugno 2018 – a 435,9 milioni di euro (era 508,2 milioni di euro al 30 giugno 2017), evidenziando la positiva capacità del Gruppo nella generazione di cassa.

Il patrimonio netto consolidato, inclusivo delle interessenze di terzi, risulta pari – al 30 giugno 2018 – a 1.008 milioni di euro, in riduzione rispetto a quello esistente al 31 dicembre 2017 pari a 1.035 milioni di euro; la variazione risente principalmente – oltre della delibera di distribuzione dei dividendi – degli effetti negativi derivanti dalla prima applicazione, a partire dal 1° gennaio 2018, del nuovo principio contabile internazionale IFRS 15. In particolare, la diversa modalità di contabilizzazione dei ricavi da contratti di connessione alla rete elettrica ha determinato un effetto negativo sul patrimonio netto per oltre 30 milioni di euro.  «Il primo semestre 2018 ha registrato un ottimo risultato di esercizio, che è stato fortemente influenzato dalla notevole idraulicità e da prezzi sostenuti dell’energia elettrica; a parte questi fattori esogeni, si è rilevato anche un contenimento dei costi operativi di Gruppo», commenta il Direttore Generale di Alperia Johann Wohlfarter. Per il presidente Wolfram Sparber «dopo l’approvazione dell’aggiornamento del Piano industriale 2017-2021 avvenuta dai competenti organi societari nel maggio 2018, sono state portate avanti le attività rivolte al riassetto societario di Gruppo. Per la prima volta i risultati includono anche il tema dell’efficienza energetica grazie alla nuova società del Gruppo Alperia Bartucci».

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

Facebook

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211