Alperia, il bilancio del 2017 si chiude con utili per 1,9 milioni

Pubblicato il 30 Marzo 2018 in Imprese

alperia  

Il Consiglio di Gestione di Alperia SpA ha approvato in data 29 marzo 2018 i dati relativi all’esercizio 2017 della Società e del Gruppo, anno che – come noto – costituisce il secondo esercizio di Alperia SpA a seguito della fusione dell’ex Gruppo SEL e dell’ex Gruppo AEW. I bilanci predisposti sono stati redatti applicando i principi contabili internazionali Ias/Ifrs, come richiesto a seguito della quotazione su un mercato regolamentato dei Green Bond Alperia.

Il bilancio

Il confronto tra il 2017 e il 2016 non è omogeneo a causa del cambio del perimetro di consolidamento. Il risultato netto consolidato del 2017 ha evidenziato un utile netto pari a 1,9 milioni, ed è stato fortemente influenzato, come anticipato prima, da una rettifica su alcuni asset di generazione idroelettrica pari a circa 23 milioni (effetto netto): detta rettifica, che nel bilancio consolidato intermedio al 30 giugno 2017 era pari a oltre 10 milioni (sempre effetto netto), è stata determinata principalmente dalla revisione al ribasso dello scenario dei prezzi energetici di lungo periodo. L’ indebitamento finanziario netto è in consistente calo rispetto al dato del 2016 (- 103 milioni), attestandosi a quota 422 milioni di euro. Nel 2017 il Gruppo ha investito sul territorio provinciale circa 62 milioni di euro per migliorare la qualità e continuità del servizio di distribuzione di energia elettrica e per estendere la rete di calore nonché per ammodernare e rendere più sicuri gli impianti di produzione.

Valore aggiunto per il territorio Altoatesino

Il Gruppo ha contribuito allo sviluppo del territorio tramite il pagamento di stipendi al personale dipendente, di beni, servizi e lavori a fornitori locali, di canoni e sovracanoni sull’utilizzo delle acque pubbliche, di oneri per interventi ambientali, di sponsorizzazioni, di imposte e tasse per un ammontare di oltre 180 milioni di euro. I dipendenti occupati nell’anno sono stati mediamente 945.

«Obiettivi raggiunti»

Il Direttore Generale Johann Wohlfarter ha così commentato i risultati del gruppo Alperia: «Dal punto di visto operativo è da sottolineare la nascita della quinta Business Unit Alperia Smart Region che raggruppa in sé servizi per la mobilità elettrica, la connettività in fibra ottica e servizi evoluti per l’efficientamento energetico. Con ciò abbiamo dato seguito al Piano Industriale 2017/21 ed agli obiettivi di diversificazione che dovranno portare alla trasformazione di Alperia da classica utility integrata a provider di servizi energetici. Nonostante una scarsa idraulicità che ci ha penalizzato dal punto di visto economico-finanziario, il Margine Operativo Lordo nel 2017 si attesta a circa 149 milioni di euro. Il confronto con il 2016, al netto delle partite non ricorrenti registrate per effetto della transizione ai principi contabili internazionali, vede confrontarsi un Ebitda recurring nel 2016 pari a circa 152 milioni di euro, sostanzialmente allineato con il valore dell’anno passato (-3 milioni di euro) nonostante una produzione in calo di circa 0,4 TWh. Il Gruppo Alperia ha dimostrato un’ottima capacità di generare cassa e migliorare la Posizione Finanziaria Netta. Il flusso di cassa generato nel 2017 è stato positivo e pari a 103 milioni di euro, dopo il pagamento di dividendi per oltre 15 milioni di euro ed investimenti di Gruppo per circa 62 milioni di euro. Il rapporto Pfn/Ebitda è quindi pari a 2,8x e consente un’ottima flessibilità finanziaria per le scelte di investimento future del Gruppo».



Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211