Menu

Al comune di Ora l’ex stazione della Val di Fiemme

Pubblicato il 7 Gennaio 2019 in Territorio

 

A 56 anni dall’ultima corsa del treno della val di Fiemme la Giunta provinciale su proposta dell’assessore Christian Tommasini ha deciso di concedere in uso gratuito al Comune di Ora l’immobile della ex stazione della ferrovia della val di Fiemme. «Il Comune di Ora potrà utilizzare il complesso per 30 anni destinandolo ad attività culturali e in favore del pubblico interesse» afferma l’assessore Tommasini. È prevista la realizzazione di un centro di documentazione sulla ferrovia della val di Fiemme e varie attività culturali. Inoltre, il Comune di Ora conta di realizzare un ostello per ciclisti e un alloggio di servizio, come spiega l’assessore. Spetterà all’amministrazione municipale provvedere agli interventi di di ristrutturazione dell’edificio e di sua manutenzione straordinaria oltre che di quella ordinaria. Come indicato nel contratto di concessione, il Comune ha la facoltà di subconcedere parte dell’immobile a terzi.

L’edificio potrà essere utilizzato per attività culturali secondo precise condizioni. «Potrà disporre dell’immobile un’associazione composta da almeno 3 organizzazioni culturali che proponga un progetto che preveda un minimo di 30 giornate all’anno di programmazione aperta al pubblico. Inoltre, l’attività commerciale, se presente, dovrà essere residuale e accessoria rispetto a quella culturale», precisa Tommasini. Eventuali modifiche edilizie potranno essere eseguite solo con l’autorizzazione scritta della Provincia. Tutte le spese accessorie per acqua, corrente elettrica, riscaldamento, gas, immondizie, e simili, saranno a carico del concessionario.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

Facebook

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211