Aeroporto, Benko e fratelli Gostner nella maxicordata per l’acquisto

Pubblicato il 15 Gennaio 2019 in Infrastrutture, Territorio

 

L’aeroporto di Bolzano torna di moda, ed il suo futuro torna ad essere un po’ più chiaro. E non potrebbe essere altrimenti dopo la proposta di acquisto dello scalo depositata ieri dalla Abd Holding. Dietro a questo gruppo ci sono due dei personaggi più ricchi dell’Alto Adige: i fratelli Gostner, in particolare Josef amministratore delegato di Fri-el, gigante della green energy, e Hans Peter Haselsteiner, capo di Strabag, colosso dell’edilizia. In mezzo anche la Signa di Rene Benko, rappresentata da Heinz Hager, e che si divide una parte delle quote in cordata.

Sicuramente l’aeroporto è un importante infrastruttura per il sistema e mercato altoatesino da dover sfruttare,ed i privati lo sanno bene. Lo scalo può, secondo loro, rappresentare la via dell’internazionalizzazione dell’Alto Adige, sia per quanto riguarda il tema della mobilità, che quello del turismo. La difficile raggiungibilità del nostro territorio è il nodo da dover sciogliere, e l’aeroporto può essere la risposta adatta.

Depositata la proposta, si procederà ora all’esame dei contenuti e la congruità dell’offerta economica, che al momento è ancora riservata, e che dovrà essere superiore alla cifra di 3,2 milioni che la Provincia ha inserito nella procedura di gara. Le tempistiche parlano almeno di un paio di mesi di attesa, mentre non sono da escludere possibili contenuti infrastrutturali come l’allungamento della pista o l’introduzione di nuovi voli e linee.



Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211