Menu

Formazione permanente per oltre 325mila persone nel 2017

Pubblicato il 12 ottobre 2018 in Territorio

formazione-bis  

Nel 2017 sono state rilevate in provincia di Bolzano 101 organizzazioni che hanno svolto iniziative educative e di educazione permanente; di queste, 78 hanno sede nei maggiori centri urbani: 66 a Bolzano, 8 a Merano e 4 a Bressanone. Nel 2017 le organizzazioni di educazione permanente hanno attivato complessivamente 19.128 iniziative, per un totale di 325.027 partecipanti e 353.662 ore. Le iniziative dedite alla cultura e formazione della persona registrano più di un quarto di tutti i partecipanti (25,3%) ed il 18,1% del totale dei corsi attivati.

Nel 2017 si sono registrate, mediamente, 17,0 adesioni per iniziativa, valore che oscilla tra un minimo di 6,9 partecipanti per i corsi di recupero ed un massimo di 23,7 partecipanti per le iniziative riguardanti la cultura e la formazione della persona. Si sono tenute in media 18,5 ore per evento organizzato. Considerando i dati in serie storica, si evidenzia un aumento dei corsi organizzati nel settore “Sicurezza sul lavoro e tutela dell’ambiente”. Nel 2009 i corsi di questa tematica rappresentavano il 7,7% del totale, mentre nel 2017 il valore sale al 14,7%.

La partecipazione femminile, complessivamente, è superiore a quella degli uomini (61,1% contro il 38,9%). Unicamente per le tematiche “Industria, artigianato ed edilizia” (65,3%), “Sicurezza sul lavoro e tutela dell’ambiente” (64,9%) e “Agricoltura e foreste” (59,2%) l’affluenza degli uomini supera quella delle donne. I settori che si caratterizzano per la quota di partecipazione femminile più alta sono quelli degli ambiti “Salute, ambito sociale e benessere” (82,8%), seguiti dai corsi riguardanti “Cucina ed economia domestica” (75,5%) e quelli relativi alla “Cultura e formazione della persona” (70,0%).

L’indice di offerta dei corsi, nel 2017, è pari a 36,4 ogni 1.000 residenti. Il comune di Bolzano è quello con l’indice di offerta più elevato (67,5 corsi ogni 1.000 residenti), seguito dalle comunità comprensoriali Valle Isarco (46,8) e Val Venosta (31,9). La comunità comprensoriale Alta Valle Isarco è, per contro, quella che registra l’indice di offerta più basso (19,7). A questo proposito va ricordato come i corsi offerti in un determinato territorio della provincia possano essere frequentati anche da partecipanti provenienti da altre zone della provincia. Il tasso medio di partecipazione a livello provinciale è di 617,9 partecipanti ogni 1.000 residenti; il tasso di partecipazione più elevato è quello del comune di Bolzano con 1.055,6 partecipanti ogni 1.000 residenti, seguito dalle comunità comprensoriali Valle Isarco con 850,8 partecipanti e Val Venosta con 614,2. Il tasso minore si registra nella comunità comprensoriale Alta Valle Isarco con 343,4 partecipanti.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

Puoi leggere anche

Più letti

Facebook

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211