Menu

Eurac, due settimane di studio sui (buoni) esempi di convivenza

Pubblicato il 19 giugno 2017 in Territorio

summer_school_eurac  

In quali regioni del mondo la convivenza tra comunità diverse dal punto di vista religioso e culturale funziona meglio? Cosa possono imparare dal confronto i territori in cui gestire la diversità è molto difficile? Sono questi i temi di cui 25 giovani ricercatori da tutto il mondo discuteranno dal 19 al 30 giugno a Bolzano. Casi studio come Israele o Cipro, la condizione dei Sinti e dei Rom, e anche la situazione dell’Alto Adige sono tra gli argomenti della Summer School di Eurac Research. Quest’anno il programma è stato organizzato in collaborazione con le università canadesi Université du Québec à Montréal e Queen’s University.

I partecipanti alla Summer School resteranno a Bolzano per due settimane. Tra di loro ci sono ricercatori da Macedonia, Romania, Svezia, Polonia e Canada che nel corso di lezioni e dibattiti potranno confrontarsi con il tema della diversità da diverse prospettive: politologica, giuridica e sociologica. Si parlerà di migrazioni, minoranze e nazionalismo e di come sostenere, regolamentare e mettere in atto la convivenza di persone di cultura, religione e lingua diversa.

Quest’anno il percorso di formazione viene organizzato oltre che da Eurac Research – Istituto sui diritti delle minoranze e Istituto di studi federali comparati – anche da due università canadesi: Université du Québec à Montréal e Queen’s University.

La Summer School si svolgerà negli spazi di Eurac Research. Oltre allo scambio scientifico, sono previste visite al Consiglio provinciale e al percorso espositivo nel Monumento alla Vittoria.

Il 30 giugno, a conclusione della Summer School, si svolgeranno due sessioni della conferenza annuale dello Standing Group Italiano di relazioni internazionali (SGRI) sul tema della risoluzione dei conflitti istituzionali.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati

Puoi leggere anche

Più letti

Meteo in Alto Adige
Facebook

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211