Menu

Duecento medici pronti a lavorare in Alto Adige

Pubblicato il 27 settembre 2017 in Lavoro, Territorio

medical-563427_1920  

Sono duecento i medici che hanno risposto al bando dell’Azienda Sanitaria. Fino al 22 settembre potevano candidarsi a lavorare in Alto Adige specialisti in dermatologia, oculistica, ortopedia, otorinolaringoiatria, neurologia e medicina interna. «Ci rallegriamo di aver ricevuto così tante richieste – commenta il direttore generale Thomas Schael – Naturalmente bisogna ancora controllare il possesso dei requisiti e organizzare gli aspetti burocratici e solo allora potremmo dire quante saranno le assunzioni definitive e chi verrà in Alto Adige. Ciononostante siamo orgogliosi del fatto di essere riusciti ad attirare così tanto interesse in un momento di forte carenza di medici in tutta Europa».

Medici in Alto Adige: obbligo di studiare la seconda lingua

Questa la distribuzione delle domande per specialità: dermatologia, 19 interessati; oculistica 14; ortopedia 29; otorinolaringoiatria 43; neurologia 33; medicina interna 58. Gli interessati potranno anche non essere in possesso dell’attestato di bilinguismo: avranno un contratto rinnovabile di anno in anno fino a tre in cui dovranno studiare obbligatoriamente la seconda lingua. Alla scadenza di questo termine dovranno aver superato l’esame di bilinguismo, che permetterà loro di ottenere un posto a tempo indeterminato grazie alla partecipazione ad un concorso pubblico.

 

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati

Puoi leggere anche

Più letti

Meteo in Alto Adige
Facebook

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211