Menu

BZ 48 H, vince la Frabiato Film con «La tana»

Pubblicato il 8 ottobre 2017 in Culture

BZ48H_frabiato_1 premio  

Il miglior cortometraggio girato a Bolzano in 48 ore è «La Tana» prodotto da Frabiato Film. E’ questo il vincitore della prima edizione del concorso Bz 48 H che ha messo in gara 21 troupe-squadre iscritte, di cui 15 ce hanno consegnato dopo le 48 ore di riprese no-stop la propria opera: 10 i corti selezionati per la proiezione in grande stile al Cinema Capitol di Bolzano sabato sera. Ad aggiudicarsi il primo premio da 1.500 euro «La Tana» «Il film – dice la giuria nelle sue motivazioni – fa buon uso delle indicazioni obbligate, inserendole organicamente nel racconto. Nonostante la brevità la storia è svolta con un arco narrativo completo e un colpo di scena finale convincente. Con le sue inquadrature precise ed essenziali il film taglia il superfluo e mostra una realtà difficile da indagare». I protagonisti sono del corto sono Graziano Hueller, Irene Delvai, Michela Parlavecchio. La regia e il montaggio di Alessio Vasarin. Alla camera Marina Baldo; all’audio Michele Cagol. Soggetto e sceneggiatura sono di Marianna Pasina e Michela Parlavecchio.

BZ 48 H: gli altri due premi

Il Premio Miglior Corto Turistico, assegnato dall’Azienda di Soggiorno e Turismo di Bolzano , del valore di 1000 euro è assegnato al corto “Istantanea” di Bee Team. Regia e montaggio: Roberta Borgonovo; attori: Marta Malvestiti, Matteo Sala; aiuto regia: Lorena Melchiorre; riprese: Simone Colombo. L’ultimo riconoscimento in palio, l’IDM Film Mentoring prize, un premio del valore di 1000 euro per un mentoring in ambito audiovisivo, assegnato da IDM Film Commission Alto Adige a un progetto/team locale va a «Apnea» di Nove Regine. Regia e Sceneggiatura : Santiago Torresagasti; attori: Irene Piffer , Santija Bieza; aiuto regia: Giulia Faccin; suono: Paolo Fenu; montaggio: Federico Milan.

BZ 48 H: ecco tutti i partecipanti

Sono più di 100 i registi, videomaker, montatori e attori che hanno partecipato alla gara e che aspettano di sapere il verdetto finaleFusilly – Matteo Marzano; FrabiatoFilm – Alessio Vasarin; Pond Drusi – Federico Federici; OsvaldoCibils – Osvaldo Cibils; I Druidi – Amedeo Sartori; Revoltvision – Lorenz Benacchio; Zonteza – Luca Zontini; Bee Team – Roberta Borgonovo; Nove Regine – Santiago Torresagasti; Radycal – Emanuele Ghirardini; Tommson Movie -Thomas Marciano; Topfilm Entertainment – Tobias Gruber; Plan 49 – Simone Endrizzi; Da.Ma – Maurizio Munerati; Baozi – Camilla Valli; Avocado Productions – Francesca Centonze; Ajvar – Emma Baruffaldi; Lineematiche – Luca Guadagnini; Oniosso – Gabriela Miteva; Astana – Edoardo Giuriato. Ecco i titoli dei 10 corti finalisti, protagonisti della proiezione al Capitol:  L’orologio di Radycal, (NON) è finita di Pons Drusi, Sileo di Plan49, 8760 di Avocado Productions, La tana di FrabiatoFilm, Carrito di Osvaldo Cibils, Balloons di Tommson Movie, Apnea di Nove Regine, Istantanea di Bee Team, Oma di I Druidi.

 

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
Meteo in Alto Adige

Puoi leggere anche

Più letti

Facebook

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211