Vipiteno, Campo Tures, Ultimo: i 3 borghi bandiera arancione altoatesini

Pubblicato il 22 Gennaio 2018 in Territorio, Turismo

 

Ultimo, Vipiteno, Campo Tures: rimangono tre le bandiere arancioni assegnate dal Touring Club Italiano. Il 22 gennaio sono stati svelati i 19 borghi che entrano a far parte della famiglia «arancione»: per l’Alto Adige non ci sono new entry. Ma come si definisce un borgo arancione? Località a “misura d’uomo” con meno di 15.000 abitanti, luoghi speciali, magari ancora poco conosciuti, dove la sostenibilità ambientale, la tutela del territorio, il patrimonio artistico-culturale, la qualità dell’accoglienza si uniscono per regalare autenticità al viaggio.

In Alto Adige continuano a sventolare tre bandiere. Siamo andati sul sito dell’iniziativa per vedere le motivazioni. Vipiteno è bandiera arancione perché «La località dispone di un punto informativo dedicato, segnalato e ricco di materiale informativo ed è caratterizzata da una buona valorizzazione  e promozione dei prodotti agroalimentari tipici (es: yogurt di Vipiteno). Da segnalare sono inoltre la varietà delle manifestazioni e degli eventi che si tengono durante l’anno e la qualità urbanistica e architettonica del centro storico». Campo Tures invece «offre un efficace servizio di informazioni turistiche e si distingue per la presenza di un importante attrattore storico-culturale (il Castello), in ottimo stato di conservazione e ben fruibile. Buona è anche la numerosità, varietà e fruibilità dei servizi complementari. Da segnalare, sono l’efficiente gestione dei rifiuti e l’alta percentuale di raccolta differenziata». Ecco invece le motivazioni di Ultimo. «Il Comune è dotato di un efficiente servizio di informazioni turistiche e si caratterizza per la valorizzazione e conservazione del patrimonio architettonico (es. Museo della Val d’Ultimo e Centro visite del Parco Nazionale dello Stelvio). Inserita in un contesto ambientale di pregio, la località si distingue inoltre per la numerosità, varietà e fruibilità dei servizi complementari».

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211