Termovalorizzatore, debiti per 1,6 milioni di euro: 40 aziende a rischio

Pubblicato il 30 Giugno 2017 in Imprese, Territorio

 

Il termovalorizzatore di Bolzano Sud è in funzione da 4 anni, i lavori di realizzazione sono finiti e l’impianto è perfettamente funzionante. Oltre a bruciare rifiuti, però, la struttura rischia di “bruciare” quasi 40 aziende locali che hanno operato in subappalto per svolgere lavori edili o impiantistici e attendono il pagamento di una somma complessiva di 1,6 milioni di euro. «Si tratta di piccole aziende – spiega Claudio Corrarati, presidente della CNA-SHV – che vantano crediti che oscillano tra poche migliaia di euro e svariate decine di migliaia di euro, in attesa da 4 lunghi anni di ottenere il saldo delle rispettive posizioni».

CNA-SHV alcuni mesi fa aveva riunito la maggior parte delle imprese per capire quali fossero le difficoltà. Subito dopo, l’Associazione aveva fatto pressione sulle imprese capogruppo e sulla Provincia, in qualità di committente, affinché venissero rispettati gli impegni finanziari nei confronti dei subappaltatori. «Non essendo arrivata alcuna soluzione concreta – prosegue Corrarati – è doveroso da parte nostra rendere pubblica la situazione e lanciare un grido d’allarme. Chiediamo prima di tutto alla Provincia di farsi carico del problema, intervenendo nei rapporti tra imprese capogruppo e piccole imprese dei subappalti. Queste ultime, nonostante il mancato pagamento, hanno continuato a pagare le tasse, i dipendenti e gli interessi bancari sullo scoperto. Una situazione che non può andare avanti e che rischia di far saltare per aria decine di piccole imprese, molte delle quali radicate nei centri di fondovalle, dove la crisi morde di più rispetto al resto della provincia».



Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211