Rinnovabili, a Ponti 2016 focus su come rendere più efficienti gli impianti

Pubblicato il 3 Ottobre 2016 in Imprese, Innovazione, Territorio

 

Migliorare l’efficienza degli impianti che producono energia rinnovabile e, allo stesso tempo, creare delle opportunità per le imprese altoatesine mettendole a confronto con aziende tedesche dello stesso settore. Ed è questo l’obiettivo principale di Ponti, il meeting promosso da IDM Südtirol-Alto Adige a Merano i prossimi 17 e 18 ottobre (qui per info e iscrizione). Un meeting che giunge così alla terza edizione forte dei risultati dei primi due anni, il 2014 e il 2015, con già 150 aziende, provenienti da Italia e Germania, messe a confronto. Contaminazione di idee, confronto di risultati in un settore, quello dell’efficienza energetica, dove è fondamentale saper anticipare il futuro, sviluppando costantemente soluzioni e tecnologie sempre più all’avanguardia.

Energia rinnovabile, un mercato in crescita ma sempre meno europeo

Come racconta il portale Vertical Innovation, l‘energia rinnovabile è un mercato in crescita che sta però cambiando baricentro. Se nel 2015 gli investimenti nel settore hanno toccato i 290 miliardi di euro, si è dimezzata la quota europea: da 40 a 21%. E ora è l’Asia a fare la parte del leone. Diventa quindi ancor più necessario recuperare il terreno perduto per riportare l’Europa al centro del mercato. La parola chiave è efficienza: il Vecchio Continente è arrivato in molti casi prima degli altri. Un vantaggio competitivo che col tempo, però, ha cambiato segno: impianti più datati, quindi meno efficienti e con costi di manutenzione più elevati. Su questo argomento si innesta il programma di Ponti: l’introduzione (ore 14 del 17 ottobre) è affidata a Enrico Biele, parte proprio dalla possibilità di rendere più efficienti gli impianti già esistenti e prosegue con un focus più generale sul futuro, e le nuove occasioni, del settore. Il giorno dopo sguardo sui nuovi business model emergenti nel settore. Ne parleranno Davide Chiaroni (Energy&Strategy Group), di Robert Denda di Enel e Giuseppe Dasti di Mediocredito. A seguire verranno presentate le opportunità in Alto Adige con l’intervento di Stefano Dal Savio (IDM), Dieter Theiner (Istituto per le innovazioni tecnologiche) e Stefano Nardo di Agenzia CasaClima.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211