Menu

Progetto BrennerLEC, discussi i primi risultati alla Camera di Commercio

Pubblicato il 18 febbraio 2019 in Territorio

autostrada-brennero  

Si è svolto recentemente, alla Camera di Commercio di Bolzano, un workshop sul progetto BrennerLEC, in cui sono stati discussi i primi risultati del progetto alla presenza di Carlo Costa, direttore tecnico della A22.

Il progetto BrennerLEC (Low Emission Corridor) punta a conciliare il traffico in transito sull’asse del Brennero con la salute della popolazione e le particolarità del territorio a difesa dell’ambiente alpino. Durante la manifestazione Carlo Costa, direttore tecnico della A22, ha presentato il progetto BrennerLEC e altri progetti innovativi in corso per l’autostrada del Brennero. In futuro saranno collaudate nuove tecnologie sulla A22 e verranno testate nuove misure per la gestione dei flussi di traffico. Inoltre si vuole entrare in contatto con importanti decisori a livello europeo. Gianluca Antonacci di CISMA, un’azienda specializzata in studi e soluzioni nel campo dei problemi ambientali e Lorenzo Giovannini dell’Università di Trento hanno presentato le conoscenze tecniche sulle misure sperimentali e sui primi risultati del progetto BrennerLEC.

“Digitalizzazione e innovazione industriale conducono a nuove soluzioni anche nel campo della mobilità: progresso tecnologico e infrastrutture moderne permettono di gestire i flussi di traffico in maniera efficiente minimizzando l’impatto ambientale e garantendo al contempo lo sviluppo economico” ha dichiarato Josef Negri, Direttore Assoimprenditori Alto Adige. 

“La riduzione o l’eliminazione di code e l’abbassamento dei livelli di rumore e dell’inquinamento dell’aria possono essere affrontati solo assieme. Solo se l’economia, la politica e il mondo della scienza elaborano insieme strategie e piani d’azione è possibile creare una convivenza armoniosa tra traffico di persone e di merci. A tal fine manifestazioni come il “Workshop BrennerLEC” sono di grande importanza. Ci troviamo ad affrontare sempre di più la sfida di organizzare e gestire in modo sostenibile flussi controllati di traffico, così da non sovraccaricare l’A22 e da sfruttarla al pieno delle sue potenzialità” ha invece spiegato Elmar Morandell, Presidente dei trasportatori di merci lvh.apa.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

Facebook

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211