Menu

Orsi e lupi, la Corte Costituzionale premia l’Alto Adige: norme legittime

Pubblicato il 17 Luglio 2019 in Territorio

 

A un anno esatto di distanza dall’approvazione delle “misure di prevenzione e di intervento concernenti i grandi carnivori“, che prevedono in caso di pericolo prelievi, catture e uccisioni, la Corte Costituzionale ha sancito il 16 luglio la legittimità delle norme varate dalla Provincia di Bolzano e dalla Provincia di Trento in tema di gestione della presenza di orsi e lupi sul territorio locale. Lo ha reso noto l’Ufficio stampa della Corte Costituzionale, in attesa del deposito della sentenza. Soddisfatto il presidente della Provincia, Arno Kompatscher, il quale parla di «importante conferma delle competenze della nostra autonomia in tema di tutela dell’alpicoltura tradizionale».

Valutazioni positive anche dall’assessore all’agricoltura Arnold Schuler, che lo scorso anno ha elaborato la legge assieme al senatore Meinhard Durnwalder. «La Corte Costituzionale – spiega Schuler – ha sancito che la tutela dell’agricoltura di montagna è importante almeno tanto quanto lo è la tutela dell’ambiente. Si tratta di un importante passo in avanti per un management autonomo ed efficace dei grandi carnivori». Nonostante la soddisfazione, Kompatscher e Schuler si mantengono comunque prudenti in merito ai prossimi passi da seguire per l’applicazione concreta della legge e attendono il deposito della sentenza delle Corte Costituzionale.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

Facebook

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211