Menu

Nuove barriere antirumore per la ferrovia del Brennero

Pubblicato il 26 Luglio 2016 in Infrastrutture

barriere antirumore  

La Giunta provinciale ha deciso di intervenire maggiormente contro i danni provocati dall’inquinamento acustico lungo la linea ferroviaria del Brennero. Nel 2017, infatti, verranno realizzate nuove barriere antirumore di altezza compresa fra i 4 e i 5 metri, per un totale di 4 chilometri, nei Comuni di Colle Isarco, Bressanone (zona della stazione), Chiusa (stazione), Bronzolo e Bolzano. Per quanto riguarda il capoluogo, si tratta di circa 300 metri aggiuntivi rispetto a quelli previsti dall’accordo risalente al 2011, che andranno a coprire il tratto a nord della stazione lungo via Macello.

«Si tratta di un’integrazione resa possibile dal via libera giunto dal Ministero dell’ambiente», sottolinea l’assessore Richard Theiner, il quale ha comunicato che anche gli edifici noti come ex-ferrovieri debbono essere dotati di queste strutture di protezione in grado di migliorare sensibilmente la qualità di vita dei residenti.

Barriere antirumore, costi a carico di Rfi e Provincia

Con la delibera approvata oggi 26 luglio la Giunta provinciale ha incaricato la Sta (Strutture trasporto Alto Adige) di occuparsi della progettazione anche per quanto riguarda le nuove barriere di Bolzano, la cui amministrazione comunale sarà coinvolta nella procedura di approvazione definitiva degli interventi. I costi per lo svolgimento dei lavori saranno per l’80% a carico di Rete Ferroviaria Italiana (Rfi) e per il restante 20% a carico della Provincia.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211