La realtà virtuale contro gli infortuni sul lavoro

Pubblicato il 9 Ottobre 2018 in Imprese

 

Un sistema virtuale per simulare infortuni e rischi, tale da poter dare chiare e precise informazioni ai lavoratori. La sicurezza sul lavoro è il tema dei Colloqui Alpini (8-9 ottobre) organizzati dal Comitato paritetico edile al NOI Techpark di Bolzano. Comitato che ha espresso  forte interesse per il prototipo e ne sta valutando l’inserimento nei programmi formativi, oltre all’implementazione del sistema, magari in collaborazione con il NOI Techpark.

Sicurezza e salute sul lavoro in edilizia sono sfide internazionali che rendono indispensabile una collaborazione transfrontaliera. Ogni anno, a partire dal 2000, esperti sugli infortuni sul lavoro, sindacati e associazioni datoriali dei paesi di lingua tedesca (Germania, Austria, Svizzera, Liechtenstein e Norditalia) si incontrano nei Colloqui Alpini per scambiare esperienze, imparare reciprocamente e promuovere attività congiunte. Quest’anno l’organizzazione è stata affidata al Comitato Paritetico Edile di Bolzano.

«La diciannovesima edizione dei Colloqui Alpini – spiega Claudio Corrarati, presidente del Comitato Paritetico Edile – rappresenta una novità per due motivi: la prima è che si svolge per la prima volta in un parco tecnologico come il NOI Techpark di Bolzano, luogo deputato alla ricerca e all’innovazione; la seconda è che analizza il tema della digitalizzazione della sicurezza nei luoghi di lavoro, in particolare nei cantieri. Vogliamo standardizzare sistemi per uscire dagli schemi tradizionali, utilizzando anche la realtà virtuale grazie al prototipo presentato proprio durante i Colloqui Alpini, che ci ha consentito di portare innovazione al NOI Techpark. Gli standard attuali traducono la sicurezza in documenti cartacei. Noi, sfruttando le nuove tecnologie abbinate alla formazione, vogliamo abbandonare o limitare la mole di documenti di carta. Il Comitato Paritetico Edile di Bolzano lancia un segnale molto forte, in occasione dei Colloqui Alpini, ponendosi come modello innovativo a livello internazionale».

Il presidente Corrarati sottolinea: «La sicurezza non passa solo dalla formazione, ma anche dalle nuove tecnologie e dall’innovazione di processo e di prodotto. Il Comitato Paritetico Edile vuole entrare nell’eccellenza rappresentata dal NOI Techpark per sviluppare un progetto pionieristico sulla sicurezza. Avere nello stesso evento la Provincia con i suoi organi di vigilanza, le parti sindacali e datoriali e gli esperti dimostra che la bilateralità nel settore edile e la collaborazione con l’ente pubblico consentono di sviluppare sulla sicurezza azioni tese più alla sensibilizzazione che alla repressione», afferma Corrarati.

La seconda giornata del convegno si terrà martedì 9 ottobre, sempre al NOI Techpark, a partire dalle ore 9. Al termine dei lavori, nel primo pomeriggio, è prevista la visita dei partecipanti al cantiere del Tunnel di Base del Brennero a Mules.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211