Growing Up, ecco i vincitori del bando

Pubblicato il 6 Settembre 2017 in Culture, Territorio

Growing Up  

Sono cinque i vincitori del bando «Growing Up» annunciati ieri sera, 5 settembre, al Centro Trevi di Bolzano dal Vicepresidente della Provincia e Assessore alla Cultura italiana Christian Tommasini. Si tratta dell’Associazione Cristallo Verein, della Cooperativa 19, del Centro Giovanile Via Vintola, del Coro Lirico Giuseppe Verdi e della Fondazione Cori dell’Alto Adige, cinque realtà locali che rappresentano alcune tra le organizzazioni più attive e riconosciute nell’ambito culturale sul territorio altoatesino.

«Crescita culturale significa anche crescita sociale»

Promosso dal Centro Servizi Cultura e Volontariato — piattaforma di supporto al servizio di tutte le associazioni e cooperative attive nel mondo culturale e giovanile nella Provincia di Bolzano — il bando «Growing Up», attivato lo scorso giugno, vuole supportare realtà culturali già strutturate ma con la voglia di crescere ancora. Potevano candidarsi tutte le organizzazioni in possesso delle seguenti tre caratteristiche: essere costituiti da più di 3 anni in forma di associazione o cooperativa senza scopo di lucro, avere un «giro d’affari» pari ad almeno 50.000 euro e ricevere finanziamenti dalla Ripartizione Cultura italiana della Provincia di Bolzano.

La scelta, per questa edizione zero del bando, è ricaduta (già dai criteri stabiliti dal bando) su organizzazioni strutturate privilegiando così l’erogazione di un supporto consulenziale alle realtà che verranno maggiormente toccate dai decreti attuativi riguardanti la Riforma del Terzo Settore. Tuttavia, per i primi mesi del 2018 è previsto l’attivazione di una formula che risponde anche ai bisogni dei soggetti che non soddisfano il criterio del «giro d’affari di 50.000 euro».

«Bisogna aumentare le competenze del terzo settore perché crescita culturale significa anche crescita e coesione sociale. È questa la nostra strategia per affrontare le sfide legate ai cambiamenti profondi che sono in atto nella società — ha sottolineato l’Assessore e Vicepresidente, Tommasini —.  A questo scopo abbiamo voluto creare sul territorio una rete di esperienze e di competenze che fa sì che le nostre associazioni culturali crescano e si sentano sopportate. La burocrazia in tutto questo non deve essere un freno. Vogliamo permettere ai nostri operatori culturali di avere più tempo per fare cultura e per contribuire a combattere il disaggio sociale attraverso l’inclusione culturale».

Sei mesi di consulenza mirata e personalizzata

I vincitori del bando «Growing Up» usufruiranno per i prossimi sei mesi dei sevizi specialistici del Centro Servizi Cultura e Volontariato che li accompagnerà in un percorso personalizzato di crescita e sviluppo volto a preparare le organizzazioni ad affrontate attivamente i cambiamenti posti dalla Riforma del terzo settore. Gli specialisti di CSCV lavoreranno fianco a fianco alle realtà selezionate per sviluppare tecniche manageriali, accrescere la sostenibilità economica e finanziaria e per aumentare le occasioni per la creazione di reti.

Nel frattempo continua il processo di co-progettazione e costruzione di un Centro Servizi in grado di rispondere alle esigenze dei soggetti del territorio. A settembre partirà un percorso di tre mesi dedicato alla valorizzazione delle competenze e sempre in autunno è previsto un ciclo di incontri organizzati su «Social Media Marketing» e «People raising». Nel mese di dicembre si terrà, infine, un incontro interamente dedicato alla Riforma del Terzo Settore e il convegno sarà anche l’occasione per tirare le somme su questo primo anno di vita del centro.

Il Centro Servizi Cultura e Volontariato

Il Centro Servizi Cultura e Volontariato nasce a Bolzano nel dicembre del 2016 per offrire una risposta alle esigenze delle organizzazioni attive in Alto Adige nel mondo giovanile e culturale. In stretta collaborazione con Arci Ragazzi, Ascolto Giovani, Upad e Cooperativa Pratica il centro promuove la coesione sociale attraverso la collaborazione, la cooperazione e l’innovazione nella creazione di reti e connessioni tra cittadini, associazioni, enti pubblici e organizzazioni a livello locale, nazionale ed europeo. Il Centro Servizi Cultura e Volontariato è finanziato dalla Provincia Autonoma di Bolzano – Ripartizione cultura italiana. Per ulteriori informazioni e approfondimenti è possibile visitare il sito www.cscv.it o scrivere a info@cscv.it.

Johanna Roellecke

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211