Fondo di solidarietà pronto all’avvio

Pubblicato il 21 Dicembre 2017 in Imprese

 

Il fondo di solidarietà bilaterale provinciale sta per avviare la propria attività, andando a sostituire la cassa integrazione straordinaria. Con i mezzi finanziari versanti nel fondo saranno sostenuti i lavoratori ad occupazione ridotta o interrotta, quelli che hanno perso il posto di lavoro o sono messi in cassa integrazione. All’incontro informativo organizzato dalla Ripartizione provinciale lavoro erano presenti tra gli altri, oltre ai membri del Consiglio di amministrazione del fondo, Francesca Perugini, Stefania Orlandi e Vincenzo Coccia della Direzione centrale dell’INPS, che hanno illustrato la nuova misura di carattere sociale e le varie possibilità di utilizzo del fondo che, grazie a una clausola di flessibilità, ammette anche misure di sostegno aggiuntive.

L’assessora provinciale al lavoro Martha Stocker ha ricordato che il fondo di solidarietà bilaterlae provinciale offre una prospettiva a favore dei lavoratori, con un potenziale di ampliamento in quanto la misura rientra sotto il profilo della politica autonomistica. Ora, dopo i passi compiuti nell’ultimo biennio dalle parti sociali e dalla Ripartizione lavoro, il fondo è pienamente operativo. Tra le tappe che hanno portato al traguardo figurano l’accordo provinciale fra sindacati e associazioni dei datori di lavoro, il piano di finanziamento elaborato dalla Ripartizione provinciale lavoro, le procedure per la nomina del CdA.



Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211