Festival Studentesco, ecco la storica edizione numero 50: chiamati in gara anche gli ex studenti

Pubblicato il 28 Dicembre 2019 in Culture, Territorio

 

In Corea c’è la guerra, mentre nel nostro Paese arriva il 13, numero magico per sbancare il Totocalcio, e J.D. Salinger pubblica il suo «Il giovane Holden». Stiamo parlando del 1951, anno di nascita di due Festival tuttora seguiti (e partecipati): quello della canzone italiana, a Sanremo, e il Festival Studentesco di Bolzano. E se ancora, soprattutto fra i ragazzi, riecheggia l’eco della finalissima al PalaResia, che ha incoronato il Liceo Pascoli vincitore, ora la manifestazione organizzata dall’Artist Club – la più longeva del genere in Italia – e rivolta a tutti i ragazzi delle scuole superiori della Provincia di Bolzano, è pronta a ripartire per un’edizione che si preannuncia storica: la numero 50.

Un traguardo memorabile per il quale l’organizzazione ha deciso di riavvolgere il nastro dei ricordi e permettere la partecipazione anche ad ex studenti, che avranno così l’occasione di calcare di nuovo il palco del Festival oppure di salirci per la prima volta. I ragazzi delle scuole in gara potranno arruolare tra le loro fila le vecchie glorie del passato che si esibiranno attraverso la nuova categoria «Amarcord» e l’opzione di gara «Festival Hero». Un modo unico per connettere il passato ed il presente di questa manifestazione. La categoria «Amarcord» vedrà come protagonisti ex studenti delle scuole in gara che si esibiranno all’interno delle serate classiche e moderne. La missione dei ragazzi sarà quella di andare a scavare nella storia del proprio istituto e reclutare i protagonisti del passato. Un modo per favorire lo scambio generazionale che porterà punti in più alla classifica: al punteggio ottenuto dall’esibizione potrà essere aggiunto un bonus che aumenterà in base all’età del partecipante. L’opzione «Festival Hero» invece, prevede la possibilità di far salire sul palco gli ex partecipanti assieme agli studenti di oggi. Per ogni esibizione classica e moderna con almeno 4 partecipanti potrà essere chiamato un ex-studente della scuola come aiuto nell’esibizione. Ogni ex avrà la possibilità gareggiare per una sola scuola anche se iscritto a diversi istituti in passato.

«Vogliamo dare la possibilità agli ex studenti di tornare sul palco per provare le stesse emozioni che hanno provato negli anni passati con uno stimolo in più: dare una grossa mano ai ragazzi delle scuole in gara per la vittoria finale. Pensiamo sia una maniera unica per unire il passato ed il presente di questa manifestazione» ha spiegato Elisa Weiss, presidente dell’Artist Club.

La serata di gala

Per questa edizione numero 50 è stata inoltre indetta una serata di gala che si svolgerà sabato 29 febbraio 2020 a NOI Techpark a Bolzano. L’evento sarà su invito e prevede una cena accompagnata da musica dal vivo. L’obiettivo della serata sarà quello di coinvolgere i protagonisti del passato che hanno fatto la storia del Festival Studentesco, e per poter rivivere assieme a loro i ricordi e le emozioni di queste prime 50 edizioni. La serata proseguirà poi con una festa in cui i DJ in gara per la categoria “dj contest” faranno ballare giovani e non solo.

Gli organizzatori

La manifestazione è organizzata dall’associazione senza scopo di lucro Artist club, composta esclusivamente da volontari con il contributo dell’Ufficio Politiche Giovanili dell’Assessorato alla Cultura italiana della Provincia Autonoma di Bolzano e il patrocinio del Comune di Bolzano.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211