Ferrovia della Val Venosta, ripartono i treni

Pubblicato il 21 Luglio 2017 in Infrastrutture

Venosta  

Da domenica mattina la ferrovia della Venosta torna in esercizio secondo il consueto orario. «I tecnici della STA e delle imprese specializzate hanno lavorato a fondo per assicurare con una doppia modalità di controllo il sistema di regolazione e chiusura dei passi a livello su tutta la linea», spiega l’assessore provinciale alla mobilità Florian Mussner. Dal 6 luglio la circolazione ferroviaria era stata sospesa per ragioni di sicurezza dopo che un passaggio aveva registrato un guasto tecnico.

I sensori che controllano la chiusura dei passaggi a livello, sottolinea il direttore di STA Joachim Dejaco, saranno accoppiati con quelli che sovrintendono all’apertura, in modo che in caso di malfunzionamento di una parte del sistema di chiusura i treni non potranno transitare ai passaggi. Per approntare questo sistema del doppio controllo è stato necessario un nuovo cablaggio per i comandi delle sbarre di ogni passaggio a livello, realizzato da tecnici specializzati delle aziende Wegh, Ansaldo STS e STA e validato da Italcertifer, soggetto indipendente specializzato in verifiche sulla sicurezza. Si è lavorato su 32 passaggi a livello con 74 barriere.

Fino a domani pomeriggio saranno eseguiti gli ultimi test e verifiche. «Ringraziamo ancora gli utenti per la loro comprensione e tutti coloro che si sono attivati per la soluzione in tempi rapidi, compatibilmente con il problema», ribadisce Mussner. Nel periodo di fermo dei treni il servizio è stato assicurato ogni giorno da 20 autobus, 30 autisti e 160 corse.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211