Coronavirus: due probabili ulteriori casi di infezione in Alto Adige

Pubblicato il 6 Marzo 2020 in Territorio

 

L’Azienda sanitaria dell’Alto Adige comunica che presso l’Ospedale di Bolzano due ulteriori pazienti, già ricoverati nel reparto malattie infettive, sono stati trovati positivi al primo test sul Coronavirus. Le prove di laboratorio di entrambi i pazienti sono state inviate a Roma all’Istituto “Spallanzani”, dove sarà eseguito il test di controllo. In tal modo, quindi, aumenta a 4 il numero dei possibili casi di persone affette da Coronavirus in Alto Adige.

Un’altra persona, che lavora in provincia di Bolzano, secondo informazioni del Servizio d’igiene, è stata sottoposta al test in un ospedale dell’alta Italia ed è stata trovata positiva al virus.

L’Istituto superiore di sanità non ha ancora fatto pervenire gli esiti del test di controllo eseguito sulla persona che è ricoverata presso l’Ospedale di Bolzano da mercoledì sera.

Con l’aumento dei casi crescono anche le richieste delle cittadine e dei cittadini di poter eseguire in via preventiva il tampone. Secondo le prescrizioni del Ministero della sanità, però, il tampone è previsto esclusivamente per le persone che presentano sintomi e nell’eventualità di un possibile stretto contatto con una persona infetta.

Il tampone delle vie respiratorie viene eseguito di norma presso il reparto malattie infettive. La procedura di analisi viene quindi espletata presso il laboratorio di microbiologia e virologia. Gli esiti dell’analisi sono pronti entro circa sei ore.



Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211