Sui monti altoatesini come su Marte: corso per astronauti con Parmitano

Pubblicato il 13 Settembre 2016 in Innovazione, Territorio

 

Gli astronauti impareranno ad esplorare i corpi celesti grazie a un corso dell’Esa (Ente Spaziale Europeo) che si terrà a Bressanone a partire da questa settimana. Per l’occasione, due astronauti, Luca Parmitano, il primo italiano ad effettuare una “passeggiata spaziale” e Pedro Duque, lo spagnolo che fece parte dell’equipaggio dello Shuttle nella missione spaziale Sts-95 del 1998, lavoreranno sotto la direzione di geologi planetari europei in apposite uscite “sul campo” a Bressanone. Il corso, denominato “Pangea”, aiuterà gli astronauti a trovare interessanti esempi di roccia e a valutare i luoghi dove si ritiene sia più probabile trovare tracce di vita.

L’organizzatore: «Corso palestra per gli astronauti»

Come ha spiegato il geologo programmatore del corso, il padovano Francesco Sauro: “Abbiamo creato un corso che permetta agli astronauti, nelle future missioni su altri corpi planetari, di individuare le zone migliori per l’esplorazione e le rocce più interessanti dal punto di vista scientifico per prelevare campioni per ulteriori analisi da parte degli scienziati a Terra”. Il corso vedrà i due astronauti accompagnati da un istruttore Matthias Maurer, da Matteo Messironi, geologo impegnato nelle missioni “Rosetta” ed “ExoMars”, da Harald Hiesinger, Anna Maria Fioretti e da Nicolas Mangold, che attualmente lavora con il rover marziano “Curiosity” della NASA.  L’area di Bressanone è stata scelta per la sua somiglianza geologica con parte della superficie di Marte. Il corso è organizzato dall’Esa  in collaborazione con il Centro di Studi ed Attività Spaziali dell’Università di Padova. Chi fosse interessato può seguire il corso su Twitter @ESA_CAVES o utilizzando l’hashtag @Pangea. La seconda parte del corso prenderà il via in ottobre a Lanzarote nelle Isole Canarie, in Spagna.

Massimiliano Boschi

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211