Arredo, buona la tredicesima: quasi 18mila visitatori in Fiera

Pubblicato il 21 Marzo 2016 in Innovazione

arredo  

Cinque giorni intensi, spalmati su due fine settimana, per Arredo, l’esposizione in Fiera a Bolzano dedicata al design innovativo per abitazioni. In totale sono stati poco meno di 18mila i visitatori, sparsi negli stand della struttura fieristica per vedere quanto proposto da 163 espositori. «Le tante persone venute sono la migliore conferma che arredare è ancora un argomento emozionante. Ma anche il feedback ricevuto dagli espositori e dei nostri partner ci rende ottimisti –  spiega Thomas Mur, Direttore di Fiera Bolzano – Le tendenze generali verso il “fai da te”, con lo spazio dedicato ai makers, l’autoproduzione col concorso “Designer to Consumer D2C” e il regionale e autentico con le presenze di Confartigianato imprese Apa e MirSarner e Trentino Craft Design, sono state sviluppate e integrate in questa fiera, così Arredo si è aperta al design giovane e all’artigianato artistico come mai prima, e proseguiremo su questa strada».

Anche gli espositori si dichiarano soddisfatti della tredicesima edizione di Arredo. Antonio Corazzolla, titolare del mobilificio Corazzolla Srl dichiara: “La formula dei due weekend è azzeccata, perché così si dà la possibilità di partecipare a tutti: quelli che un fine settimana non possono venire, vengono l’altro. Non c’è mai stato un grande afflusso, perché sono state giornate di bellissimo tempo, però questo va anche bene da una parte, perché così solo chi è veramente interessato viene in fiera e allora gli si puoi dedicare il tempo che merita. Io sono soddisfatto di questa edizione di Arredo.” Vittorio Povoli, Store Manager, Tramontin: “Siamo presenti ad Arredo già da dieci anni. Come marchio Tramontin vogliamo farci conoscere sempre di più sul territorio di Bolzano e nei dintorni. Penso che una fiera sia una bella cosa per raggiungere questo obbiettivo: qui c’è immagine, gira tanta gente e si può fare bene. Noi abbiamo sempre un responso, anche quattro, cinque mesi dopo la fiera, vediamo la gente che entra nel negozio da noi e si ricorda della Fiera di Bolzano. Noi puntiamo sulla pubblicità in fiera, la vendita diretta non è il nostro obiettivo. Quest’anno ci siamo presentati con uno stand abbastanza importante, abbiamo presentato dei materiali e dei sistemi nuovi. Di solito noi partecipiamo sempre ad Arredo e per questo posso già dire che ci vedremo anche nel 2018.”

I settori sperimentali: un salone interamente dedicato al design sostenibile, arredamento ecologico e di riciclo, D2C – un happening internazionale sul tema dell’autoproduzione e un’area dedicata al “do it yourself”, un attivo Makerspace, ma anche Arredo d’Artista, la Casa di Pietra e DesArt, sono stati apprezzati dai visitatori. Molto seguito anche lo showcooking, in particolare gli appuntamenti con Stefano Cavada & Leyla Farella, che hanno anche riscosso un ottimo successo sui social media. Studenti delle università di Bolzano e Innsbruck durante un workshop di una settimana con il titolo “Think Tank SUD” hanno creato in scambio con docenti, architetti, ricercatori, artisti e imprenditori visioni per il futuro della zona industriale di Bolzano. Le idee originali e creative che sono emerse, sono stati presentate l’ultimo giorno in fiera. Arredo quest’anno è stata corredata da un evento serale, un “Opening night” che ha funzionato molto bene per il networking, con esibizioni e performance di moda e design presso l’hotel Four Points by Sheraton.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211