Qualità dell’aria in A22, nuova stazione a Bressanone

Pubblicato il 3 Agosto 2017 in Infrastrutture, Territorio

aria  

A partire dal prossimo mese di dicembre, verrà installata una nuova stazione di rilevamento della qualità dell’aria lungo il percorso altoatesino dell’Autostrada del Brennero. Lo rende noto il direttore dell’Agenzia provinciale per l’ambiente, Flavio Ruffini, il quale sottolinea che «la vecchia stazione di San Pietro Mezzomonte non è più attiva da fine 2016 in quanto la Provincia non aveva più la disponibilità dei terreni». La ricerca di una locazione alternativa, dunque, è arrivata a conclusione, ma il percorso è stato tutt’altro che semplice. «Nel tratto fra Bressanone e Bolzano – spiega Ruffini – la A22 viaggia principalmente lungo i viadotti, dal punto di vista tecnico sono da escludere anche quelle zone dove sono presenti barriere anti-rumore, senza contare che è necessario avere a disposizione anche un allacciamento alla rete energetica».

A sud di Bressanone

Alla fine, la scelta è ricaduta su una zona situata a sud dell’abitato di Bressanone, dove attualmente sorge l’impianto di depurazione delle acque. I lavori di preparazione dell’area sono già iniziati in collaborazione con la società Autostrada del Brennero, e la stazione di rilevamento della qualità dell’aria sarà operativa a partire da dicembre. Nel frattempo, restano sempre in funzione le due centraline situate in Bassa Atesina e a Bolzano (Ponte Roma), che consentono, grazie anche alla comparazione con la serie storica dei dati registrati, di avere una stima attendibile del traffico di transito lungo la Val d’Isarco.

mb

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211