Menu

Lupi e orsi, l’Alto Adige vota sì a prelievi, catture e uccisioni

Pubblicato il 7 luglio 2018 in Territorio

lupo  

Lupi e orsi: dopo il Trentino anche l’Alto Adige vota in Consiglio provinciale il via libera a prelievi, catture e uccisioni in caso di pericolo per l’uomo e per l’ambiente. Il disegno di legge è stato approvato – dopo un lungo dibattito pubblico e in consiglio – con 26 voti favorevoli, 3 contrari (i Verdi). Il disegno di legge «Misure di prevenzione e di intervento concernenti i grandi carnivori. Attuazione dell’articolo 16 della direttiva 92/43/CEE» era stato presentato dall’assessore Arnold Schuler dopo una primavera costellata di allarmi – veri e falsi – sul ritorno del lupo in Alto Adige e la segnalazioni di danni agli allevamenti soprattutto sull’Alpe di Siusi e in Val d’Ultimo. Allarmi e allarmismi (i dati dell’ufficio caccia e pesca ridimensionano la presenza del lupo) sui quali si è giocato il dibattito pubblico e quello in aula.

LUPI E ORSI: LA MAPPA DELLA PRESENZA IN ALTO ADIGE

Lupi e orsi, cosa dice la legge approvata

Ma cosa dice il testo approvato in aula? Ecco il testo integrale del breve dispositivo: «Il Presidente della Provincia può, acquisito il parere dell’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (ISPRA), limitatamente alle specie Ursus arctos e Lupus canis, autorizzare il prelievo, la cattura o l’uccisione di esemplari di dette specie, a condizione che non esista un’altra soluzione valida e che tali azioni non pregiudichino il mantenimento, in uno stato di conservazione soddisfacente, della popolazione della specie interessata nella sua area di ripartizione naturale. Tali misure sono adottate al fine di proteggere la fauna e la flora selvatiche caratteristiche dell’alpicoltura e conservare i relativi habitat naturali, prevenire danni gravi, specificatamente alle colture, all’allevamento, ai boschi, al patrimonio ittico, alle acque ed alla proprietà, nell’interesse della sanità e della sicurezza pubblica o per altri motivi imperativi di rilevante interesse pubblico, inclusi motivi di natura sociale o economica, o tali da comporta- re conseguenze positive di primaria importanza per l’ambiente. La Provincia autonoma di Bolzano assicura l’invio allo Stato delle informazioni necessarie all’adempimento degli obblighi di comunicazione alla Commissione europea».

LUPI E ORSI: LA MAPPA DELLA PRESENZA IN ALTO ADIGE

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

Puoi leggere anche

Più letti

Facebook

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211