Menu

Autobrennero, piano per la mobilità sostenibile da 19 milioni di euro

Pubblicato il 15 settembre 2018 in Infrastrutture

autostrada-brennero  

Cinque punti per fare dell’A22 Autobrennero un’autostrada sempre più green. Nuovi punti di ricarica elettriche, nuove stazioni ad idrogeno, più Gpl e Metano. Questo il piano da 19 milioni di euro approvato venerdì da Autobrennero. Un piano per la mobilità sostenibile, il cui obiettivo è la promozione di un approccio consapevole nei confronti dell’ambiente e delle risorse del pianeta, incoraggiando l’adozione di comportamenti più responsabili nell’utilizzo dei veicoli per lo spostamento di merci e persone.

Cinque i punti del piano per la mobilità sostenibile:

  • Nuovi punti di ricarica per veicoli elettrici oltre ai 4 già attivi lungo l’asse
  • Nuove stazioni di rifornimento ad idrogeno da affiancare a quella già esistente a Bolzano Sud
  • Potenziamento dell’infrastruttura per il rifornimento di veicoli alimentati a GPL e GNCpresso più aree di servizio lungo l’asse.
  • Realizzazione di due stazioni di rifornimento per mezzi pesanti alimentati a GNL e GNC da affiancare a quella già esistente presso l’Autoporto Sadobre
  • Creazione di una rete per la ricarica di veicoli elettrici aziendali e del personale dipendente presso le sedi di lavoro di Autostrada del Brennero

«Autostrada del Brennero– ha dichiarato l’Amministratore Delegato, Walter Pardatscher– sta investendo sullo studio e sulla realizzazione di nuove soluzioni infrastrutturali che permettano a veicoli a basso impatto ambientale di percorrere l’intera tratta, dal passo del Brennero fino a Modena, così da offrire all’utenza in transito una varietà completa di rifornimento garantendo, al contempo, che tutti i Territori circostanti beneficino di un costante abbattimento dell’impatto ambientale». «Nell’ultimo biennio – ha aggiunto il Direttore Tecnico Generale, Carlo Costa– è stato rilevato un utilizzo in forte crescita del servizio di ricarica presso le colonnine elettriche disponibili lungo l’A22, con più di 6.000 sessioni effettuate e quasi 67.000 kWh erogati. Questo dato ci ha spinto ad investire ancora di più nella mobilità sostenibile, nella convinzione che la nostra infrastruttura sia strategica nella promozione e nel sostegno di un futuro ad impatto zero».

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

Puoi leggere anche

Più letti

Facebook

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211