Menu

Teleriscaldamento, dal termovalorizzatore in arrivo calore per 40mila bolzanini

Pubblicato il 3 Settembre 2019 in Territorio

 

Via libera all’ampliamento dell’ambito del territorio comunale servito da impianti di teleriscaldamento a Bolzano.  «Si tratta – ha detto il sindaco Renzo Caramaschi- dei progetti che Alperia ha presentato per l’ampliamento della rete del teleriscaldamento utilizzando il calore prodotto dal termovalorizzatore in modo tale che alla fine della posa delle tubazioni, circa 40.000 cittadini di Bolzano potranno allacciarsi a questa fonte di calore assolutamente più economica e meno inquinante. Tutto ciò consentirà di spegnere le singole centrali dei condomini e ci sarà un controllo anche da un punto di vista tecnico, molto più all’altezza della situazione. Con questo sistema contiamo di non disperdere l’aria calda nel cielo di Bolzano, ma di utilizzarla per il teleriscaldamento».

«I cittadini dovranno necessariamente sopportare i disagi dovuti ai lavori di posa delle tubazioni – continua Caramaschi – ma in contemporanea con questi lavori verranno anche sostituite laddove necessario, le tubazione dell’acqua e del gas in cattivo stato. Il teleriscaldamento comporta necessariamente un’opera di ammodernamento infrastrutturale. Relativamente all’ampliamento dell’ambito di territorio servito dal teleriscaldamento approvato quest’oggi dalla Giunta, i lavori potrebbero iniziare con la primavera del prossimo anno, mentre Alperia sta già concludendo in alcune zone della città, la posa delle varie condotte».

Il viceaindaco Luis Walcher ha aggiunto che con i lavori del 7° lotto del teleriscaldamento, si andrà ad utilizzare tutto il potenziale di calore prodotto dal termovalorizzatore. A proposito di cantieri stradali, Walcher ha anche annunciato per questa settimana l’avvio dei lavori nell’ambito della realizzazione di una corsia preferenziale per il trasporto pubblico sull’asse di via Druso, nel tratto compreso tra via Palermo e piazza Adriano.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211