Dolomiti Superski, la stagione sulle neve funziona: +4% di skipass venduti

Pubblicato il 17 Gennaio 2017 in Turismo

settimane bianche  

I turisti che in questi giorni stanno programmando le tradizionali settimane bianche saranno curiosi di conoscere i motivi dell’ottimo avvio di stagione di Dolomiti Superski, il comprensorio sciistico più grande del mondo, che dal 26 dicembre al 6 gennaio ha registrato un aumento del 4% di giornate skipass vendute e un incremento del 5% dei passaggi complessivi. Nonostante a novembre mancasse la neve e le date delle festività nataliziefossero particolarmente sfortunate, le basse temperature hanno permesso di cominciare presto e bene con l’innevamento programmato delle piste che ha consentito anche l’apertura anticipata di numerosi impianti, come il Sellaronda.

Grande è stato infatti l’impegno per sviluppare, potenziare e ottimizzare gli impianti di innevamento programmato, che ad oggi garantiscono la copertura del 97% dei 1.200 chilometri di piste di Dolomiti Superski. Per la sola stagione 2016-17 sono stati investiti 20 milioni di euro in innevatori, condotte, sale macchine, impianti elettrici e bacini di raccolta idrica in diverse zone sciistiche di Dolomiti Superski.

Look mozzafiato per i paesaggi delle settimane bianche

Dolomiti Superski è in grado di competere sul mercato con un’offerta di piste straordinaria, che ha  portato molti clienti ad acquistare skipass stagionali, in aumento sia come tessere Dolomiti Superski che di valle. Risulta quindi maggiore anche il numero di passaggi ai tornelli realizzati dagli appassionati. Grande è il lavoro degli operatori in vista dell’inizio del periodo dedicato alle settimane bianche, anche attraverso l’attività di marketing con servizi televisivi, comunicazione internazionale a mezzo stampa, pubblicità online, campagne sui Social Media, alla radio e sugli altri canali di comunicazione di massa.

Le ben quattro gare di Coppa del Mondo di sci in Val Gardena e in Alta Badia e le altre competizioni di sport invernali hanno messo in luce il grande lavoro per garantire lo svolgimento di tali eventi e di conseguenza anche per la fruizione delle piste da parte degli appassionati di sci. Oltre 3mila sono i collaboratori e le collaboratrici di Dolomiti Superski in tutti i settori dell’attività, ben 10mila gli esercizi alberghieri e gastronomici: attori che concorrono a creare il prodotto e l’emozione unica di una vacanza sulle Dolomiti, assieme alle scuole di sci, ai noleggi sci, ai rifugi e a tutti gli altri attori della filiera turistica. Non da ultimo, va considerato l’appeal naturale delle montagne più belle del mondo, le Dolomiti, dal 2009 Patrimonio Mondiale Unesco e da sempre ambite dall’uomo come meta.

Le settimane bianche continueranno fino a metà marzo, e le nevicate dei primi giorni dell’anno hanno contribuito a rendere più appetibile il panorama, invogliando i clienti a rpenotare una vacanza nelle 12 valli delle Dolomiti. Sono infatti 45mila gli appassionati che si sono iscritti gratuitamente alla sezione personale Mydolomiti del sito internet di Dolomiti Superski, dove possono personalizzare e gestire la propria esperienza sulle piste, condividere le emozioni con familiari ed amici e utilizzare servizi online utili e dilettevoli, come per esempio il Performance Check e il Wellbeing Factor.

 

 

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211