Menu

Mele, pane e crauti: i prodotti tipici dell’Alto Adige a Eataly

Pubblicato il 27 Novembre 2018 in Territorio

 

Le mele e i loro derivati, le specialità di pane e i crauti: questi prodotti tipici dell’Alto Adige sono proposti in queste settimane ai clienti di Eataly da parte di IDM Alto Adige. In una selezione di filiali italiane di Eataly, infatti, sono presentati e pubblicizzati questi alimenti, contrassegnati da un marchio europeo, come l’indicazione geografica protetta, o regionale, come il Marchio di Qualità Alto Adige. I prodotti possono essere degustati sul posto e non solo: appositamente per l’iniziativa, infatti, sono state create delle ricette da usare a casa per cucinare con gli alimenti proposti.

Eataly è uno dei maggiori distributori di prodotti italiani al mondo. La catena di negozi di negozi alimentari fondata da Oscar Farinetti non gestisce soltanto dei negozi specializzati, ma anche ristoranti e scuole di cucina al loro interno che trasformano l’acquisto in un’esperienza. Le filiali si trovano in Italia e nel mondo, per esempio negli Stati Uniti, in Brasile, a Dubai e in Giappone. IDM Alto Adige ha scelto questo partner commerciale per presentare dei prodotti altoatesini in modo mirato ai consumatori in punti vendita in tutt’Italia. Nei negozi Eataly di Torino, Milano, Trieste, Roma e Bologna è stato creato un angolo dedicato all’Alto Adige, dove degli ambasciatori altoatesini del gusto propongono degli assaggi di cibi altoatesini e allo stesso tempo spiegano ai clienti in che cosa consiste l’eccellente qualità dei prodotti con il Marchio di Qualità Alto Adige – quindi di derivati della mela come il succo e l’aceto di mela, del pane e dei crauti – e delle mele con il marchio europeo I.G.P.

Nell’iniziativa sono coinvolti cinque produttori altoatesini: i consorzi VI.P e VOG con le loro mele, Weissenhof con i suoi prodotti a base di mele, Profanter con diverse specialità di pane e Lechner con i crauti venostani. Dell’apposito materiale pubblicitario accompagna l’iniziativa e agli interessati sono distribuite delle ricette che possono usare per trasformare i prodotti acquistati in piatti prelibati.

«Abbiamo scelto Eataly come partner di quest’iniziativa perché i suoi negozi hanno un’offerta qualitativamente elevata e offrono quindi una cornice adeguata ai prodotti altoatesini. Anche quest’ultimi hanno successo grazie alla loro grande qualità e alla provenienza garantita», afferma Hansjörg Prast, direttore di IDM. «Inoltre Eataly ha numerosi punti vendita all’estero in mercati molto interessanti per le aziende altoatesine, come per esempio gli USA, la Germania o la Svezia. Se l’iniziativa in Italia andrà bene, in futuro si potrebbe estendere la collaborazione con Eataly anche a queste filiali. Così possiamo sostenere i produttori partecipanti nell’apertura di nuovi mercati per i loro prodotti di qualità e nella creazione di una nuova clientela».

Per evidenziare l’origine dei prodotti e creare delle sinergie con la destinazione turistica Alto Adige, si è pensato a un’altra chicca per l’attività trade. «Per i clienti di Eataly è stata creata un’offerta di viaggio su misura. È in vendita nei punti vendita della catena di negozi alimentari e sul sito web e include un fine settimana in Alto Adige all’insegna del piacere di mangiare e bere», spiega Bettina Schmid, direttrice del dipartimento Sales di IDM che è sede del progetto. «Il legame tra l’Alto Adige come destinazione turistica e i suoi prodotti crea delle sinergie che hanno un impatto assolutamente positivo sulle vendite». L’iniziativa continua fino al 9 dicembre e si concluderà nella filiale bolognese di Eataly.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

Facebook

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211